A Milano la prima morte in Italia per eroina sintetica

A Milano la prima morte in Italia per eroina sintetica. Il decesso è avvenuto lo scorso aprile ma la notizia è stata diffusa dai...


304 0
304 0

A Milano la prima morte in Italia per eroina sintetica. Il decesso è avvenuto lo scorso aprile ma la notizia è stata diffusa dai media solo giovedì 13 Settembre. 

«Non chiamiamolo più ‘boschetto della droga’, ma ‘obitorio a cielo aperto’ dove si può morire anche sperimentando droghe nuove, come anche quelle contenenti benzene. L’ultimo decesso risale a lunedì, sempre a Rogoredo. A perdere la vita, questa volta, un ragazzo di 25 anni, magari anche lui per l’uso di queste nuove droghe – dichiara l’assessore regionale De Corato. Come assessorato ho voluto far inserire nel futuro patto sulla sicurezza, che andremo presto a firmare con il Ministero dell’Interno, alcune misure necessarie per contrastare i problemi del ‘boschetto di Rogoredo’. In attesa della firma del protocollo, pero’, bisogna cominciare ad intervenire – aggiunge l’assessore alla Sicurezza. Blitz sporadici non servono a niente. La riprova è il continuo spaccio e le morti che si susseguono. Servono  subito misure drastiche: una pulizia totale dagli arbusti che servono da rifugio per spacciatori e drogati, in modo da rendere l’area controllabile, il posizionamento di generatori che illuminino la zona a giorno e una vigilanza h24 da parte dell’esercito e delle forze dell’ordine. Per Milano è uno sfregio pensare che spacciatori, per lo più extracomunitari irregolari, stiano vendendo dosi mortali, nella più completa libertà»

Commenti