Angelo Ciocca: “Ius soli? L’integrazione ha fallito”

“I Paesi che attuano maggiori politiche di integrazione e inclusione degli immigrati, sono quelli che hanno subito il maggior numero di attacchi terroristici e ora...


ciocca integrazione
1880 0
1880 0

“I Paesi che attuano maggiori politiche di integrazione e inclusione degli immigrati, sono quelli che hanno subito il maggior numero di attacchi terroristici e ora piangono centinaia di morti. Questo dato è incontestabile. L’integrazione ha fallito”. Lo ha dichiarato l’Europarlamentare della Lega Nord Angelo Ciocca.

“Se prendiamo l’esempio dei Paesi occidentali vicino a noi – commenta Ciocca – è semplice tracciare un bilancio. Nel Regno Unito dove è in vigore il tanto dibattuto Ius Soli, abbiamo assistito a una vera e propria strage in questi anni, con molteplici attacchi terroristici che hanno mietuto decine di vite”.

“Sono ancora spaventosamente impresse nella nostra mente – prosegue il deputato – le agghiaccianti immagini del TIR che si scaglia contro la folla sul lungo mare di Nizza in Francia, e i vili attacchi di Parigi dove persero la vita 130 persone. La Francia – puntualizza – è uno degli Stati che adotta provvedimenti di Ius Soli maggiormente inclusivi. La lunga scia di sangue passa per il Belgio e la Germania, Paese quest’ultimo dove la riforma applicata nel 2000 introduce lo Ius Soli. Anche in questo caso purtroppo si registrano decine di morti in molteplici attentati di matrice terroristica”.

“In Italia per il momento vige una legge sulla cittadinanza tra le più restrittive in Europa e che ci ha messo al riparo, fino ad ora, dal rischio attentati. Il pericolo c’è, è reale e concreto – conclude Ciocca -. Auspico che il buon senso prevalga sulla ideologia sbagliata e dannosa che può mettere seriamente a repentaglio la nostra sicurezza e la nostra incolumità”.

Commenti