Caso Bramini, Lega al Prefetto: “Rinviare lo sfratto”

"Rinviare lo sfratto di Sergio Bramini per salvaguardare l'ordine pubblico e permettere un decoroso e doveroso percorso che consenta a lui e alla sua famiglia di non perdere...


bramini
1891 0
1891 0

Rinviare lo sfratto di Sergio Bramini per salvaguardare l’ordine pubblico e permettere un decoroso e doveroso percorso che consenta a lui e alla sua famiglia di non perdere quella dignità che ogni cittadino deve poter mantenere sempre” E’ questa la richiesta al Prefetto di Monza contenuta in una lettera firmata dai senatori leghisti Emanuele Pellegrini e Massimiliano Romeo, dall’on. Andrea Crippa e dal consigliere regionale Alessandro Corbetta. Nella nota gli esponenti leghisti fanno sapere che lunedì dalle ore 13 saranno a casa di Sergio Bramini in via Sant’Albino 22 a Monza per dare il massimo supporto umano alla vicenda dell’ex imprenditore.

La vicenda di Bramini – spiegano Pellegrini, Romeo, Crippa e Corbetta – è vergognosa: siamo di fronte a un sistema che prima non paga i propri debiti agli imprenditori e poi li costringe a fallire, non facendosi scrupoli a sfrattare persone perbene dalla propria casa. La Lega lunedì sarà fisicamente insieme a Bramini, un uomo che ha sempre lavorato e dato lavoro a decine di famiglie e che non si merita questo trattamento da parte del proprio Paese”.

“Vorremmo vedere questa determinazione da parte degli organi dello Stato – concludono i leghisti – nello sfrattare gli abusivi e i clandestini che occupano le case popolari sul nostro territorio e non certo le famiglie oneste”

 

Commenti