Electric Days, Kia presenta la propria gamma elettrificata

Kia Italia presenta alla stampa italiana la propria offerta in materia di gamma elettrificata. Un piano a 360° per coprire tutte le esigenze dell’automobilista contemporaneo, ponendo al centro...

369 0
369 0

Kia Italia presenta alla stampa italiana la propria offerta in materia di gamma elettrificata. Un piano a 360° per coprire tutte le esigenze dell’automobilista contemporaneo, ponendo al centro il tema della sostenibilità. Che sia Ibrida, plug-in o totalmente elettrica, Kia è in grado di offrire trasversalmente su tutta la gamma la soluzione che meglio si adatta al fabbisogno dei consumatori italiani.

“Mai come oggi siamo lieti di poter presentare una gamma così articolata in termini di soluzioni elettrificate – spiega l’Amministratore Delegato di Kia Italia, Giuseppe Bitti – Questo rappresenta il segno tangibile del nostro impegno nel conseguimento dell’ambizioso obiettivo di leadership in questo campo. Sia da un punto di vista commerciale che di impegno aziendale stiamo investendo risorse ed energie per poter trasmettere quello che per noi è un paradigma di assoluta eccellenza”.

Il primo step fondamentale della strategia di Kia è rappresentato dal programma per raggiungere entro il 2045 la carbon neutrality, che poggia su tre pilastri chiave: “Mobilità sostenibile”, “Pianeta sostenibile” ed “Energia sostenibile”. I tre pilastri chiave saranno le fondamenta di Kia su cui poggerà l’impegno nel ridurre le emissioni in tutti gli aspetti operativi: dalla fornitura alla logistica, dalla produzione all’utilizzo dei veicoli fino allo smaltimento dei rifiuti. Entro il 2045 Kia si è posta l’obiettivo di ridurre del 97% rispetto al 2019 il livello di emissioni totali. La conquista della carbon neutrality avverrà anche con alcune misure aggiuntive di compensazione.

Obiettivo Kia: nel 2035 solo veicoli 100% elettrici nei principali mercati
La maggior parte delle emissioni di carbonio generate dall’industria automobilistica dipende dai veicoli che circolano su strada.  Questa è la ragione per cui Kia sta accelerando sulla transizione dai veicoli con motore a combustione interna (ICE) a una gamma articolata di veicoli ecologici, che include BEV di nuova generazione e veicoli elettrici a celle a combustibile (FCEV).

Per raggiungere l’obiettivo zero emissioni nella fase di utilizzo del veicolo, Kia imprimerà una forte accelerazione all’attuazione della sua strategia racchiusa nel Plan S. Kia si è posta l’obiettivo di offrire entro il 2035 una gamma modelli 100% elettrici in Europa. Sugli altri principali mercati del mondo l’azzeramento delle emissioni sarà raggiunto entro il 2040 con una gamma veicoli composta esclusivamente da modelli BEV e FCEV.  Questa scelta è dovuta alla volontà di Kia di compiere enormi passi in avanti nel ridurre drasticamente le emissioni di carbonio partendo proprio dall’azzeramento delle sue emissioni nella circolazione.

Nel 2028 debutterà il primo modello FCEV di Kia. Si tratta di uno dei pilastri fondamentali del piano annunciato da Hyundai Motor Group “Hydrogen Vision 2040”. Il Gruppo ha svelato la sua intenzione di utilizzare anche la tecnologia delle celle a combustibile per raggiungere la carbon neutrality. Nel dettaglio Kia, sempre sul tema idrogeno, intende incrementare anche la ricerca su ulteriori modalità di utilizzo di questa tecnologia, applicandola alle future soluzioni di mobilità. Kia contemporaneamente sta operando anche sul controllo e sulla riduzione delle emissioni dei suoi fornitori.

A questo proposito viene creato un sistema di monitoraggio delle emissioni delle aziende partner entro il 2022 e sulla base dei risultati registrati dovrà portare soluzioni nell’ottica della sostenibilità. Un elemento chiave di questo piano prevede l’impiego di “acciaio verde”, poiché l’industria siderurgica tradizionalmente è uno dei maggiori inquinatori a livello mondiale.

Proteggere gli ecosistemi marini e compensare le emissioni di carbonio
Il progetto “Blue Carbon” rientra nel perseguimento dell’obiettivo di carbon neutrality, rappresentando un contributo concreto alla tutela dell’ambiente nella visione di Kia di non limitarsi alla semplice riduzione delle emissioni. Il progetto riguarda gli ecosistemi marini che sono uno dei più efficienti assorbitori di carbonio. Per aumentare la quantità di carbonio blu, Kia ripristinerà e conserverà le zone costiere umide della Corea in collaborazione con partner esterni, utilizzando l’estrazione di fanghi dalle pianure presenti nel Paese.

Nel tentativo di costruire un futuro sostenibile, Kia lavorerà anche con “The Ocean Cleanup”, l’organizzazione no-profit che sviluppa ed utilizza diverse tecnologie per liberare gli oceani dalla plastica. Un materiale attualmente troppo presente negli oceani che deve essere rimosso ma soprattutto di cui dovrebbe essere impedito lo scarico a mare.  In futuro, Kia ha in programma di collaborare con “The Ocean Cleanup” al fine di realizzare un sistema circolare delle risorse. Kia fornirà supporto e materiale per la costruzione delle strumentazioni per la raccolta della plastica in mare e impiegherà i rifiuti di plastica raccolti, riciclandoli in materiali innovativi da utilizzare nella produzione dei veicoli. Kia entro il 2030 intende aumentare la quota di riutilizzo della plastica del 20%.

L’implementazione dei processi di riciclo della plastica nello smaltimento dei veicoli è un altro dei punti programmatici della strategia ambientale del Gruppo. L’obiettivo, raggiungibile con la definizione dei processi di riciclo, è di aumentare la percentuale di riutilizzo delle batterie usate e della plastica. Kia, inoltre, già a partire dal 2022 ha in programma progetti pilota per dare alle batterie una seconda vita (SLBESS) con partner esterni. A tal proposito si annovera un primato tutto europeo frutto della collaborazione tra Kia Europe e la start-up di Deutsche Bahn “encore”.

Le due aziende sono riuscite a redigere un protocollo operativo per riutilizzare le batterie delle vetture elettriche dismesse sfruttandone la struttura modulare.  Kia Europe è diventata la prima casa automobilistica a collaborare con encore| DB. Le due aziende hanno presentato un prototipo di impianto di accumulo energia presso l’EUREF-Campus di Berlino, realizzato interamente con i moduli delle batterie dismesse provenienti da Kia Soul.

Obiettivo RE100 e zero emissioni in tutti i siti aziendali Kia
Kia punta a raggiungere entro il 2045 quota emissioni zero in ogni fase del suo ciclo produttivo, inclusi tutti i siti di produzione, in linea con l’adesione al programma RE100 annunciata da Hyundai Motor Group e da tutte le sue subsidiary nel luglio scorso. RE100 di Climate Group è un’iniziativa per la transizione al 100% verso fonti rinnovabili nella produzione di energia.

Tutta l’energia dei siti esteri di Kia sarà prodotta entro il 2030 da fonti rinnovabili; entro il 2040 la transizione sarà completa anche per tutti i siti nazionali di Kia. In linea con il programma RE100, l’impianto di produzione Kia in Slovacchia ha già invece raggiunto l’obiettivo prefissato del 100% di energia da fonti rinnovabili.  Per i siti produttivi in Corea, Stati Uniti, Cina e India, Kia incrementerà fortemente la produzione di energia solare, al fine di raggiungere l’obiettivo delle emissioni zero.

Un altro punto strategico del Plan S a medio e lungo termine, è di incrementare l’utilizzo della tecnologia delle celle a combustibile nei siti operativi, nonché di utilizzare l’idrogeno verde, perché non emette carbonio durante il processo di produzione.

Con lo sviluppo ed il perfezionamento delle sole tecnologie a celle a combustibile Kia ha calcolato di riuscire a raggiungere una riduzione dell’uno per cento annuo delle emissioni nocive. Nell’ambito di questo obiettivo rientrano ulteriori innovazioni come la tecnologia Carbon Capture, Utilization and Storage (CCUS). Kia inoltre trasformerà tutti i veicoli della flotta aziendale in BEV o FCEV entro il 2030.

I prodotti chiave della transizione elettrificata:

EV6 il Crossover detentore del COTY 2022
Kia EV6 è arrivata sul mercato imponendosi come riferimento per i veicoli 100% elettrici a zero emissioni. Grandissima autonomia, sistema di ricarica ultraveloce a 800 V e stile distintivo da crossover, sono solo alcune delle tante prerogative che caratterizzano questa vettura rivoluzionaria. EV6 è il primo veicolo progettato sulla nuova piattaforma sviluppata specificatamente ed esclusivamente per i veicoli elettrici (BEV) da Kia.

A corollario di tutto ciò, Ev6 è la prima vettura coreana ad essersi aggiudicata il prestigio “Car Of The Year 2022”. Crossover pionieristico – il primo BEV lanciato sotto la nuova filosofia del design Kia “Opposites United” – ha svelato forme che proiettano nel futuro attraverso dettagli fortemente high-tech. La potenza, assicurata esclusivamente con energia elettrica, può essere generata in modalità dual motor AWD o a trazione posteriore.

La ricarica con tecnologia high-tech a 800 V permette a EV6 di passare dal 10 all’80% di carica della batteria in soli 18 minuti; la versione GT, progettata per garantire prestazioni entusiasmanti, accelera da 0 a 100 km/h in 3,5 secondi e raggiunge una velocità massima di ben 260 km/h. Inoltre, l’operazione “Moving Inspiration Project”, realizzata in occasione del lancio italiano di Kia EV6 e ispirata al payoff del brand “Movement That Inspires” e ai suoi valori cardine ha visto Kia Italia e Innocean Italy collaborare insieme ai due architetti internazionali Ludovica Serafini e Roberto Palomba (Studio Palomba Serafini), si è aggiudicata ben due Red Dot Awards per le categorie “Advertising” e “Spatial Communication”.

Ma non è tutto: proprio pochi giorni fa “Moving Inspiration Project” si è aggiudicata il bronzo al Lisbon Advertising Festivals, uno dei festival più prestigiosi nel mondo della comunicazione e della pubblicità.

Sportage, ispirazione senza limiti
La quinta generazione di Sportage, il Suv best seller di Kia, è stata specificamente progettata per il mercato europeo, con l’intento fondamentale di stabilire nuovi parametri di riferimento nel segmento dei SUV in Europa.

Il nuovo Sportage si presenta con un design esterno che si spinge oltre i canoni stilistici tradizionali, elegante e al contempo sportivo, con un interno che fonde tecnologie high tech e stile contemporaneo, caratterizzato da un display curvo integrato che include gli ultimissimi sistemi tecnologici legati alla connettività e alla sicurezza. Costruito sulla nuova piattaforma “N3”, la nuova generazione di Kia Sportage è il risultato di un rigoroso e attento programma di sviluppo a livello ingegneristico, volto a soddisfare le più alte aspettative degli automobilisti europei sul piacere di guida e sul comfort.

E’ stato così elaborato un passo, distanza tra gli assali, dedicato ed esclusivo, con proporzioni ideali per le strade europee. Questo approccio meticoloso ha permesso di offrire un SUV che risponde perfettamente agli standard europei, in particolare per la sua praticità e versatilità d’uso quotidiano. La progettazione così specifica ha determinato inoltre, rispetto al precedente Sportage, una migliore capacità di carico, un maggiore spazio per la testa e per le gambe ed una comodità inusuale per i passeggeri della seconda fila a livello degli arti inferiori. I propulsori ibridi di ultima generazione migliorano ulteriormente le potenzialità della nuova generazione europea di Sportage, poiché riducono in modo drastico le emissioni, aumentando contemporaneamente il risparmio di carburante.

La versione ibrida plug-in (PHEV), inoltre, rappresenta una novità assoluta di grande rilievo per Sportage, offrendo la possibilità di percorrere la maggior parte dei trasferimenti quotidiani, per lavoro o per piacere, in modalità esclusivamente elettrica. Su Sportage Plug-in Hybrid, il motore turbo è affiancato da un motore elettrico da 66,9 kW servito da una batteria ai polimeri di ioni di litio da 13,8 kWh. L’abbinamento dei due propulsori porta la potenza totale erogata dalla versione Plug-in a 265 CV, di cui 180 CV provenienti dal motore T-GDI. Il pacco batterie di Sportage Plug-in Hybrid può essere ricaricato con una potenza massima fino a 7,2 kW in AC.

Gamma Niro, il nuovo sound dell’elettrificazione
Sono passati quasi 10 anni da quando nel 2013 Kia presentò al Salone di Francoforte il primo concept della Kia Niro, un progetto innovativo che ha rappresentato il primo passo di Kia verso il cammino dell’elettrificazione. Niro ha poi visto la luce nel 2016 debuttando sul nostro mercato con una gamma di powertrain esclusivamente elettrificati: HEV, PHEV e full EV.  Forte di questo successo che si è protratto fino a oggi, Kia ha riprogettato completamente Niro per rispondere in maniera ancora più puntuale alle aspettative degli automobilisti contemporanei.

La nuova generazione dell’apprezzato crossover si propone con due propulsori elettrificati (ibrido e plug in) e una soluzione 100% elettrica, con nuovi materiali ecologici e sostenibili per gli interni e dotazioni di sicurezza di altissimo livello. Questo mix consentirà a nuova Niro non solo di soddisfare, ma addirittura di superare le aspettative della clientela. Nuova Niro è un modello fondamentale nella gamma eco-friendly di Kia, destinata a crescere fino a comprendere ben 14 modelli totalmente elettrici entro il 2027.

Lo sviluppo della nuova Niro si basa sulla piattaforma “K” di terza generazione che ha consentito di ottenere una lunghezza di 4.420 mm, una larghezza di 1.825 mm e 1.570 mm di altezza. Il passo di 2.720 mm e le nuove proporzioni del design hanno inciso in modo significativo sullo spazio interno a disposizione dei passeggeri ma anche sulla capacità di carico.

Con nuova Niro, Kia porta al centro della propria offerta il tema della sostenibilità. I modelli PHEV (ibrido plug-in) e HEV (ibrido elettrico) utilizzano il collaudato motore a benzina Smartstream 1.6 GDI di Kia abbinato al cambio automatico a doppia frizione a sei marce di seconda generazione (6DCT). Il motore GDI è stato riprogettato con l’introduzione di nuovi cuscinetti a basso attrito; il cambio è stato ottimizzato per una maggiore efficienza, anche con la rimozione dell’ingranaggio della retromarcia, che ha consentito di risparmiare 2,3 kg di peso. Sulla nuova generazione di Niro, pertanto, la retromarcia avviene esclusivamente ad opera del motore elettrico, eliminando le emissioni allo scarico durante le manovre.

L’unità a quattro cilindri sviluppa una potenza massima totale di 141 CV calcolata considerando l’apporto del motore elettrico sincrono a magneti permanenti da 32 kW dell’HEV. Grazie a un motore elettrico più potente da 62 kW, la versione PHEV sviluppa invece una potenza massima combinata di 183 CV ed è in grado di offrire un’autonomia elettrica fino a 65 km (nel ciclo WLTP combinato, con ruote da 16 pollici) a emissioni zero, ideale per la gran parte dei tragitti pendolari, affrontati quotidianamente dalla maggior parte degli automobilisti urbani.

La variante BEV di nuova Niro completa l’offerta ecologica e con 460 km* (WLTP) di autonomia a trazione 100% elettrica con prestazioni brillanti, grazie ai 150 kW di potenza disponibile tra 6.000-9.000 giri/min e una coppia di 255 Nm (26,0 kgf.m) rappresenta l’apice dell’offerta della nuova gamma Niro. La velocità massima di questo modello elettrico è di 167 km/h e lo scatto da 0-100 km/h avviene in soli 7,8 secondi: viaggi confortevoli, sicuri in qualsiasi condizione diventano quindi realtà. Il coefficiente di resistenza aerodinamica di 0,29 inoltre, assicura la minima resistenza aerodinamica e la massima efficienza energetica.

XCeed Plug-in Hybrid, arriva il facelift
XCeed, il crossover di successo della famiglia Ceed, forte di oltre 120.000 unità vendute in Europa, si presenta ora con un nuovo design esterno più sportivo e contemporaneo e un abitacolo ancor più sofisticato. In ossequio al ruolo ben definito di Sustainable Mobility Solutions Provider, Kia propone sul mercato nuova XCeed con un’ampia gamma di powertrain altamente efficienti ed elettrificati per soddisfare qualsiasi esigenza. XCeed nella versione Plug-in Hybrid (PHEV), con pacco batteria ricaricabile, garantisce un’autonomia completamente elettrica di 48 km nel ciclo misto, equivalenti a ben 60 km di guida in città.

L’offerta motori prevede anche propulsori a basso consumo di carburante in versione sovralimentata mediante turbocompressore a bassa inerzia abbinati a sistemi mild-hybrid, che fanno di XCeed il crossover ideale per lo stile di vita dell’automobilista contemporaneo. Il frontale della nuova Kia XCeed presenta fari a LED specifici, un’evoluzione del design della griglia, del paraurti anteriore ed un innovativo convogliatore d’aria. Per ridurre la resistenza aerodinamica e quindi i consumi d’energia, i fendinebbia sono stati integrati nei nuovi gruppi ottici a LED, liberando spazio e permettendo elaborazioni delle forme atte a incanalare i flussi d’aria per migliorare l’efficienza del veicolo. Nuova XCeed poggia nelle versioni più esclusive su cerchi in lega da 18 pollici progettati appositamente per sottolineare il suo spirito da crossover sportivo.

In abbinamento ai cerchi da 18 pollici si possono avere pneumatici 235/45 R18 ad elevate prestazioni grazie a mescole specifiche, per offrire più tenuta laterale. Con nuova XCeed è disponibile anche l’opzione ibrido plug-in (PHEV) che combina un pacco batteria ai polimeri di litio da 8,9 kWh, un motore elettrico da 44,5 kW e un efficiente motore termico aspirato a iniezione diretta GDI a quattro cilindri della serie “Kappa” da 1,6 litri. Abbinato a un cambio a doppia frizione a sei marce (6DCT), questa versione dispone di 141 cv e 265 Nm con un’autonomia completamente elettrica di 48 km, pari a 60 km di guida in città. Ideale per la maggior parte dei trasferimenti giornalieri.

Leggi tutti gli articoli della nostra rubrica MOTORI IN DIRETTA a firma di Silvia Terraneo (a questo link la sua pagina Instagram She Motori)

Condividi

Join the Conversation