Ville Aperte in Brianza: focus su Leonardo e l’acqua

Torna dal 14 al 29 Settembre, Ville Aperte in Brianza la manifestazione promossa dalla Provincia di Monza e della Brianza che propone visite guidate alla riscoperta del sorprendente...

276 0
276 0

Torna dal 14 al 29 Settembre, Ville Aperte in Brianza la manifestazione promossa dalla Provincia di Monza e della Brianza che propone visite guidate alla riscoperta del sorprendente patrimonio culturale della Brianza.

Sarà una edizione “Ville aperte in Brianza 2019” con un focus su “Leonardo, l’acqua e la Brianza” per celebrare i 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci con un calendario ricco di proposte ed itinerari tematici. Dopo il grande successo dello scorso anno, con il record di 40.000 presenze, la 17°edizione si presenta così con tante novità e una anima “green e sociale” per coinvolgere sempre più visitatori alla scoperta degli edifici storici del territorio con itinerari affascinanti.

Un viaggio tra i beni storici sempre più curioso ed avvincente grazie anche alle performance artistiche di giovani artisti e associazioni culturali del territorio: quest’anno la Provincia ha promosso due Call for artists per valorizzare nuove modalità di fruizione in linea con il tema della manifestazione: START-ART, per ricercare progetti performativi rivolti ad un pubblico eterogeneo e L.E.O e i Bambini. Leggere, esprimere, osservare, per attività didattico-artistiche rivolte ai bambini.

Ville Aperte 2019: i numeri. 5 Province, 72 Comuni, 95 partner, oltre 150 siti pubblici e privati, tra ville e palazzi, parchi e giardini, chiese e musei, 150 eventi, 500 persone coinvolte nell’organizzazione. Sono 7 i nuovi partner e 31 i nuovi beni che aderiscono all’edizione 2019, arricchendo il patrimonio artistico del territorio. La rassegna si svolge in collaborazione con le Province di Como e di Lecco, che hanno il ruolo di raccordo con i rispettivi territori, la città Metropolitana di Milano e la Provincia di Varese. Complessivamente, dunque, Ville Aperte in Brianza interesserà 72 Comuni, di cui 35 comuni MB, 8 comuni di Como, 23 di Lecco, 5 comuni della Città Metropolitana di Milano e per la provincia di Varese, il comune di Castellanza. Ad animare le attività, insieme agli enti pubblici proprietari dei beni, altri numerosi partner tra associazioni e fondazioni culturali del territorio.

Enti patrocinatori e riconoscimenti ricevuti: Ville Aperte 2019 ha ricevuto il patrocinio istituzionale dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, e l’adesione con medaglia da parte del Presidente della Repubblica. Anche quest’anno hanno confermato il loro patrocinio la Camera di Commercio di Milano, Monza e Brianza e Lodi, il Touring Club Italiano, FAI – Delegazione di Monza, ADSI Associazione Dimore Storiche Italiane, AIM – Associazione Interessi Metropolitani, UNPLI – Unione Nazionale Pro Loco Italiane, Italia Nostra – Sezione di Monza e Regis – Rete dei giardini storici. Il format di Ville Aperte ha ottenuto negli ultimi anni significativi contributi da parte di importanti istituzioni quali Regione Lombardia e Fondazione Cariplo.

L’edizione 2019 è stata candidata al bando Promozione Educativa e Culturale di Regione Lombardia. Ville Aperte in Brianza e poi un week end in più per godere della bellezza dei beni storici è un’altra novità dell’edizione 2019, con alcune aperture che proseguiranno anche per il 5 e 6 ottobre 2019 e un ulteriore programma di visite guidate, itinerari, eventi e spettacoli per grandi e piccini.

La Provincia ha accolto la richiesta dei tantissimi visitatori che hanno espresso la volontà di avere più date a disposizione: un segno del successo della manifestazione che premia l’impegno costante dei partner nel contribuire a rendere il format sempre più nuovo. Partecipare a Ville Aperte 2019 è facile. È possibile prenotare sul sito web www.villeaperte.info le vostre visite guidate ed eventi, a partire da lunedì 2 Settembre.

Il costo del biglietto è di 4 € a persona, con eccezioni e sconti in base ai singoli beni. L’accompagnamento alla visita è curato anche da guide abilitate e da associazioni culturali, non mancano progetti che prevedono il coinvolgimento degli studenti del territorio. È attiva una infoline dedicata alla manifestazione: il personale dedicato risponderà al numero “039/9752251”.

Ville Aperte in Brianza sempre più “social”: anche quest’anno grande attenzione è dedicata all’utilizzo dei social network per la fruizione del patrimonio culturale, considerati a tutti gli effetti canali di informazione e dialogo con i visitatori dei beni e tutte le persone interessate al patrimonio culturale locale: siti aperti per l’iniziativa sono raccontati sulla pagina Facebook Ville Aperte in Brianza e sui profili Twitter e Instagram, costantemente aggiornati con news in tempo reale, informazioni sull’accessibilità, i principali eventi nelle ville, musei, parchi. Attraverso l’hashtag “#VilleAperte19” è possibile seguire gli aggiornamenti sulla manifestazione con info, foto, orari. Ville Aperte 2019 – “Leonardo, l’acqua e la Brianza”: luoghi e novità Monza e Brianza.

Partendo dal capoluogo di provincia, sono diverse le nuove aperture: innanzitutto è possibile dare uno sguardo al cantiere del restauro del Teatrino di corte della Reggia di Monza da parte del Ministero per i Beni e le Attività Culturali – Segretariato Regionale per la Lombardia a cura della Soprintendenza per le Belle Arti e Paesaggio della Lombardia occidentale; inoltre sono previste visite guidate green per conoscere i Giardini Reali della Villa con la Delegazione FAI Monza e l’Associazione Demetra Onlus. Grazie alla collaborazione con l’Associazione Novaluna, quest’anno in occasione del Festival del Parco di Monza (21 e 22 Settembre) e ad un variegato calendario di eventi, sarà aperta al pubblico Villa Mirabello nel Parco di Monza. Anche il Tesoro del Duomo di Monza, aprirà eccezionalmente la Biblioteca Capitolare e la Torre Longobarda. Negli altri Comuni di Monza e Brianza si segnala la Villa e la Cappella Trivulzio ad Agrate Brianza e Palazzo Arese Jacini a Cesano Maderno.

Poi tra natura e il corso d’acqua del Lambro, i Mulini di Peregallo di Briosco. Edifici religiosi accessibili saranno le Formelle del Carna’ a Carnate, il Tempietto di San Lucio e la Chiesa di Sant’Ambrogio a Brugherio, il Santuario della Beata Vergine di San Damiano a Cogliate e la Chiesa del SS. Cosma e Damiano a Concorezzo. Nuovo ingresso per l’azienda agricola Villa Botanica a Lentate sul Seveso e per i Laboratori FLABS della Fondazione Lombardia per l’Ambiente a Seveso. Como: nel territorio di Como apre le porte Villa Passalacqua Trotti a Mariano Comense; primo ingresso in questa 17° edizione per il comune di Merone che apre lo storico Cavo Diotti, la diga più antica d’Italia, a cura del Parco Valle Lambro, l’Ecofrazione di Baggero e la sua splendida Oasi. Lecco: nel territorio di Lecco è un nuovo partner il Comune di Bellano, che, in questa edizione dedicata ai corsi e moti d’acqua, presenta la sua perla naturale: l’Orrido. Altra new entry 2019 il comune di Paderno d’Adda che, proprio a picco sul fiume Adda, studiato da Leonardo, propone visite guidate al Santuario della Madonna della Rocchetta, tappa dell’Ecomuseo dell’Adda. Inoltre, aprirà al pubblico il Convento di Sabbioncello a Merate e Villa Marzorati Uva a Missaglia.

Città Metropolitana di Milano: nel territorio di Milano sarà aperta per la prima volta al pubblico in occasione della manifestazione Casa Bassi a Trezzo sull’Adda; inoltre, sempre a Trezzo, da non perdere l’itinerario Leonardo: il Genio a Trezzo sull’Adda con tappa agli spazi espositivi del Castello Visconteo, che ospitano una mostra di modelli in scala delle macchine e delle invenzioni leonardesche tratte dai celebri codici: dal volo all’idraulica, dalla fisica alle macchine da guerra. Progetti speciali 2019.

Sono 5 i progetti speciali che arricchiscono l’edizione 2019: “START-ART” e “L.E.O e i bambini, leggere, esprimere e osservare”: un calendario di spettacoli e performance artistiche dedicate al tema cornice della manifestazione Leonardo, l’acqua e la Brianza. La Provincia MB ha selezionato 5 associazioni, che nelle giornate di Ville Aperte in Brianza animeranno i siti culturali del territorio, coinvolgendo i visitatori con spettacoli e performance creative e innovative, seguendo il filo che lega L’acqua a Leonardo e la Brianza. Per la call START-ART sono state selezionate le seguenti associazioni e artisti: Associazione Teatro Pedonale in collaborazione con l’associazione Art-U, Associazione Teatro dell’Aleph, l’artista Francesca Provetti con Luca Caricato. Mentre per la call L.E.O. e i bambini realizzeranno spettacoli per i più piccoli l’Ente Edizioni Artebambini e l’associazione delleAli Teatro. I comuni interessati che ospiteranno le performance artistiche saranno: Agrate Brianza, Bellusco, Carate Brianza, Desio, Trezzo sull’Adda, Vimercate.

Le vie dell’acqua online nel portale della manifestazione (www.villeaperte.info) è stata aperta una sezione dedicata, con le mappe dei corsi d’acqua della Brianza (fiume Lambro, Seveso Adda, Canale Villoresi e Torrente Molgora) per rintracciare tutti i siti aperti al pubblico e conoscere la distanza tra un luogo e l’altro nella cornice del paesaggio e della natura circostante. Inoltre, grazie alla collaborazione con Parco Groane, Parco Valle Lambro e Parco Agricolo Nord Est, la sezione è implementata da collegamenti esterni che danno la possibilità al visitatore di spaziare ed esplorare tutti i percorsi ciclo-pedonali, i punti d’interesse naturale, flora e fauna presenti nei nostri parchi. Info Parchi: www.parcogroane.it – www.parcogroane.it – www.parcoagricolonordest.it

Laboratori H20 per la prima volta Brianzacque – l’azienda pubblica per il servizio idrico della Provincia di Monza e della Brianza – partecipa a Ville Aperte proponendo laboratori e attività per i più piccoli…rigorosamente a tema H2O a cura dei chimici del laboratorio di analisi. Esperimenti, divertimento e una performance del cantautore Pier Cortese – Little Pier: i bambini potranno giocare e imparare che l’acqua è la forza che guida la natura. I laboratori si terranno giovedì 19 settembre presso Villa Reati a Lissone e venerdì 20 Settembre presso Villa Crivelli Pusterla a Limbiate loc. Mombello. Ville aperte ai bambini ancora protagonisti i bambini nelle proposte dell’Associazione culturale Lerbavoglio, che attraverso letture animate ad alta voce, offriranno ai più piccoli e alle famiglie un’occasione straordinaria per scoprire il nostro patrimonio culturale, architettonico e artistico, ambientando le fiabe all’interno delle Ville del territorio, che diverranno scenario per delle vere e proprie performance teatrali.

Quest’anno i lettori racconteranno ai bambini tante storie scritte da un personaggio creativo ed eclettico: Leo (Leonardo), che da autore e attore narrerà ai bambini la sua storia. Le letture, tenute da volontari, si svolgeranno ad Arcore, Bellusco, Cavenago, Villasanta, Vimercate, secondo date e orari indicati nell’apposita sezione online. I partecipanti alle letture, sono volontari che stanno seguendo un percorso di formazione focalizzato sia su elementi tecnici quali il tono di voce, i tempi della lettura, sia sulle metodologie di accoglienza e confronto con i bambini, per offrire un’esperienza piacevole di immersione nella lettura e nella bellezza.

Ville aperte per il sociale anche nell’edizione 2019 sono promossi alcuni progetti di inclusione sociale per favorire la partecipazione alle visite guidate a tutti i visitatori. Si rinnova per questa edizione la collaborazione con l’Associazione dEntrofUori ars – Associazione Reinserimento Sociale, che progetta e realizza attività di reinserimento nell’ambito penitenziario attraverso il patrimonio culturale. La scorsa edizione 2018 ha visto un progetto con i detenuti che, nelle giornate della manifestazione, hanno prestato servizi di assistenza al personale per la sorveglianza e l’accoglienza del pubblico presso Palazzo Arese Borromeo a Cesano Maderno e la Reggia di Monza.

Quest’anno, visti gli ottimi risultati dello scorso anno, l’associazione, in collaborazione con il carcere di Bollate, porta due nuove interessanti attività, dove saranno i detenuti stessi ad essere protagonisti. Per prima cosa, da non perdere l’appuntamento presso l’Auditorium Disarò di Cesano Maderno, che ospiterà un concerto tenuto dalla band ufficiale del Carcere di Bollate, la ” Freedom sounds”.

Inoltre, per restare in linea con le celebrazioni dei 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci, l’associazione ha avviato un progetto in collaborazione con l’Associazione Belle Arti, che ha visto nei mesi scorsi la formazione e l’attività costante dei detenuti del carcere di Bollate per la realizzazione di un’Ultima Cena particolare, che ha nei suoi dettagli l’impronta dell’entourage e dell’artista che l’ha dipinta. L’opera sarà esposta a Villa Prata, sede del Comune di Caponago.

A Desio, presso Villa Tittoni, nell’ambito del progetto Tiki Taka (Ente Capofila Consorzio Desio Brianza) saranno coinvolte delle persone con disabilità come operatori/guide da affiancare alle guide ufficiali che si occuperanno, in affiancamento al personale addetto, della gestione del momento dell’accoglienza .

Le visite si rivolgono ai bambini delle scuole elementari dal 16 al 20 settembre dalle ore 08:30 alle ore 17:00. Sempre a Desio sono previste delle visite guidate con un interprete del linguaggio dei segni il 22 settembre 2019 alle ore 11.30 e alle ore 14.30. Maggiori informazioni sui progetti speciali: “www.villeaperte.info” – sezioni Le vie dell’Acqua e Progetti Speciali.

Condividi
monza in diretta

Join the Conversation