Ville Aperte: a Giussano due tesori da scoprire

GIUSSANO – Due tesori da scoprire e da visitare, per restare affascinati davanti ad autentici capolavori artistici del nostro territorio che interpretano una espressività ricercata e raffinata. Il Comune...

563 0
563 0

GIUSSANO – Due tesori da scoprire e da visitare, per restare affascinati davanti ad autentici capolavori artistici del nostro territorio che interpretano una espressività ricercata e raffinata.

Il Comune di Giussano aderisce a “Ville Aperte in Brianza 2023”, la manifestazione giunta quest’anno alla 21esima edizione, promossa dalla Provincia di Monza e Brianza.

Sarà questa l’occasione, per la città di Giussano, per entrare in circuiti di promozione turistica sovracomunali, intercettando cittadini provenienti da ogni parte della Regione per mostrare preziosi tesori artistici che rendono interessante, e sorprendentemente affascinante, la nostra città.

Nei weekend del 16-17 e 22-23 settembre, Giussano aprirà al pubblico le porte della Sala del Consiglio Comunale proponendo visite guidate alla scoperta del ciclo di vetrate realizzate da Aligi Sassu, ponendo al centro la tecnica utilizzata, il contenuto, i personaggi e la visione che sta alla base di un contenuto artistico fra i più rilevanti dell’artista scomparso nel 2000.

A Giussano, negli stessi fine settimana, sarà inoltre possibile visitare il Cortile degli Affreschi di Paina, uno spazio di proprietà privata dove l’artista Carlo Brenna presenterà il proprio atelier e le proprie opere che hanno reso una corte in un autentico dipinto a cielo aperto, con affreschi ispirati a Itaca, allo Zodiaco e a figure femminili associate a dipinti e abiti, divenuti così capi di straordinario fascino e unicità garantita.

Le visite guidate saranno previa prenotazione attraverso il portale ufficiale di Ville Aperte in Brianza, www.villeaperte.info
“Ville Aperte è ormai un appuntamento atteso non solo dai cittadini della Brianza, ma da migliaia di turisti provenienti da ogni parte della Regione Lombardia e del Nord Italia. Il Comune di Giussano aderisce all’iniziativa per il quarto anno consecutivo ritenendola un’occasione di promozione culturale del proprio territorio e uno strumento per rendere sempre più conosciute due eccellenze artistiche locali di interesse nazionale – affermano il Sindaco Marco Citterio e l’assessore alla Cultura Sara Citterio – Aprirà al pubblico la nostra Sala del Consiglio Comunale, massima espressione della democrazia cittadina, una delle più belle e prestigiose della Brianza, capace di coniugare l’arte con la funzionalità dello spazio. Le vetrate di Aligi Sassu intrecciano storie fra loro differenti, tutte collegate con Giussano, in un intreccio che lascia davvero senza parole. Il Cortile degli affreschi è, invece, uno straordinario esempio di come un artista affermato come Carlo Brenna abbia saputo dare un nuovo volto ad una corte, reinterpretandola in un modo che stupisce al primo impatto, dimostrando che ancor oggi arte, progresso e bellezza possono coniugarsi in un unicum davvero sorprendente”.

Condividi

Join the Conversation