Desio, prosegue il progetto Scuola Genitori

Desio – Continua il percorso di accompagnamento al ruolo genitoriale. Si terrà lunedì 11 novembre il secondo appuntamento del progetto Scuola-Genitori “Curare con l’educazione. Aiutare i figli nei momenti di...

156 0
156 0
Desio – Continua il percorso di accompagnamento al ruolo genitoriale. Si terrà lunedì 11 novembre il secondo appuntamento del progetto Scuola-Genitori “Curare con l’educazione. Aiutare i figli nei momenti di incertezza e difficoltà”, alle 20.45 presso il Cinema Teatro ” Il Centro” in Via Conciliazione, 17 a Desio.  
Essere genitori ben organizzati, con un progetto educativo condiviso a livello di coppia, sapendo stare nei conflitti con i figli e riuscendo a dare regole sostenibili: è un percorso da costruire giorno per giorno. Questo è l’obiettivo del progetto “Scuola-Genitori”, un cammino di crescita personale rivolto ai genitori, organizzato dall’ufficio Servizi Sociali del Comune di Desio  e dal  CPP – Centro Psico Pedagogico di Piacenza.
Si tratta di 4 appuntamenti per accompagnare i genitori nel loro compito formativo, offrendo i basilari educativi essenziali e indispensabili per una buona crescita dei figli. L’iniziativa prevede un ciclo di quattro incontri dove è prevista una relazione, da parte di esperti competenti nel mondo dell’educazione, e un momento dedicato alle domande, aperto a tutti i partecipanti.
Questo il secondo appuntamento:
11 novembre 2019, ore 20.45
 
Curare con l’educazione. Aiutare i figli nei momenti di incertezza e difficoltà
Cinema Teatro ” Il Centro” in Via Conciliazione, 17 – Desio
Aiutare i figli nei momenti di incertezza e difficoltà. Prima di cercare nei bambini e nei ragazzi presunte patologie neuroemotive e tentare diagnosi sempre più precise, anticipate, definite, psichiatriche. E prima di etichettarli come malati occorre avere il buon senso di verificare se la loro educazione è corrispondente all’età e ai bisogni di crescita. In questo senso è fondamentale riuscire a restituire a genitori e insegnanti potere, funzione e responsabilità. Perché etichettare i figli e conseguentemente medicalizzarli è una pratica rischiosissima, oggi sempre più diffusa.
RELATORE: Daniele Novara Pedagogista e direttore del CPP
Qui la news – I 4 appuntamenti
Condividi
monza in diretta

Join the Conversation