Anche a Desio “Ville aperte in Brianza”

Al via la 17ma edizione di Ville aperte in Brianza, la manifestazione che conduce ogni anno centinaia di visitatori attraverso il sorprendente patrimonio culturale della Brianza. Anche quest’anno...

339 0
339 0
Al via la 17ma edizione di Ville aperte in Brianza, la manifestazione che conduce ogni anno centinaia di visitatori attraverso il sorprendente patrimonio culturale della Brianza. Anche quest’anno Desio si presenta con le sue bellezze culturali dal 21 Settembre al 6 Ottobre.
Protagonista indiscussa della scena resta Villa Tittoni con il suo Parco, ma anche diversi eventi legati alla ‘perla’ di delizia settecentesca, con visite guidate. Attenzione meritano lo story telling ‘A lume di lanterna’ (21 settembre), un racconto teatralizzato con personaggi storici, le visite guidate con il Linguaggio dei Segni (22 settembre e 6 ottobre) e gli appuntamenti ‘Quattro passi per Desio’ (21/28 settembre e 5 ottobre), un giro turistico della città organizzato dalla ProLoco Desio.
Sempre a Villa Tittoni nell’ambito del progetto TIKI TAKA (Ente Capofila Consorzio Desio Brianza) saranno coinvolte delle persone con disabilità come operatori/guide, da affiancare alle guide ufficiali al momento dell’accoglienza. Le visite si rivolgono ai bambini delle scuole elementari dal 16 al 20 settembre (visite non aperte al pubblico).
Il 29 settembre, presso la sala Colonne, un concerto tutto dedicato alla musica bachiana: “The Colours of Bach”, un concerto pianistico a cura di Ramin Bahrami, interprete ormai considerato internazionalmente tra i più interessanti del nostro tempo.  Racconterà del suo ultimo Cd, dove sono racchiusi i due libri del Clavicembalo ben Temperato: uno dei vertici assoluti dell’arte di Bach.
Anche Desio celebra il grande Genio a 500 anni dalla sua morte. E lo fa con la mostra dedicata Leonardo. le macchine e il genio dal 5 al 29 ottobre, che prevede anche esposizioni ed eventi organizzati dall’Associazione Gruppo Artistico Desiano, in collaborazione con l’Associazione Arden, la scrittrice desiana Ketty Magni e lo storico desiano Massimo Brioschi. Ma non solo. Anche l’esposizione di opere “Il Genio di Leonardo” presso le sale della Villa, realizzate dagli artisti del Gruppo Artistico Desiano (GAD) .
Clou del progetto sarà l’esposizione, per la prima volta a Desio, di una riproduzione certificata dell’opera di Leonardo Da Vinci (dimensioni 14.6×23.3, un piccolo disegno a sanguigna) proveniente dalla Royal Collection Trust Her Majesty Queen Elizabeth London, sull’incendio del borgo nel 1511 appiccato dai Lanzichenecchi tedeschi in fuga da Milano, dopo un lungo e inutile assedio della città da parte dell’esercito svizzero.
Esposte oltre 30 macchine ideate da Leonardo, alcune a grandezza naturale e funzionanti, altre riprodotte. Già 1500 le prenotazioni delle scuole desiane. Non ci resta che ammirare.
Si parte con la  Festa dello sport dal 13 al 15 settembre presso il centro sportivo di via Agnesi, una vetrina per tutte le associazioni sportive che svolgono e promuovono lo sport nei suoi diversi ambiti e declinazioni. «Sempre piu’ evidente la vocazione sportiva desiana – prosegue l’Assessore – con questa manifestazione è nostro obiettivo veicolare lo sport inteso non solo come corretto sviluppo psico-fisico, ma anche come una palestra capace di insegnare valori, di promuovere integrazione e socializzazione».
Non mancherà un momento di intrattenimento per i palati più esigenti: al via la prima edizione della Festa dell’uva, organizzata in collaborazione con i commercianti e le realtà del territorio, in programma il 22 settembre per le vie del centro, che accoglierà i visitatori in un percorso enograstronomico degno di nota. Il tutto verrà accompagnato dalla distribuzione dell’uva ‘solidale’, il cui ricavato sarà devoluto in beneficenza.
In programma il 28 Settembre un revival storico, il  Raduno internazionale Autobianchiche animerà le vie del centro e piazza don Giussani con una sfilata d’auto d’epoca. Oggi l’Autobianchi non esiste più, ma rivive con il registro Autobianchi, lanciato dalla FIAT, che tutela la parte storica della Bianchina, Stellina, Primula, A111, A112, A112 ABARTH, Y10. Periodicamente le si porta tutte in gita al paterno ostello e quest’anno è l’occasione del 50° della A111 e della A112. Cento e più auto dalla Grecia, Norvegia, Olanda, Germania, Francia, Svizzera e dalla Sicilia in su. Una parata assolutamente da ammirare. Info: www.autobianchi.org
Le vie del centro, le piazze e Villa Tittoni saranno di nuovo protagoniste durante Festa patronale di Desio dal 4 al 7 ottobre, dove, come da tradizione, sarà misurata e distribuita la torta cuore. Un’iniziativa solidale che ogni anno accompagna le celebrazioni con un tocco di dolcezza. Per l’edizione 2019 il ricavato sarà devoluto al Corpo Musicale Pio XI Città di Desio per l’acquisto e la manutenzione di strumenti musicali.
Condividi
monza in diretta

Join the Conversation