Un’altra capretta al rifugio Enpa di Monza

L’ha trovata, l’ultima domenica di maggio, la responsabile del turno della mattina.Lei se ne stava tranquilla davanti al cancello del rifugio Enpa di Monza in via San Damiano,...

583 0
583 0

L’ha trovata, l’ultima domenica di maggio, la responsabile del turno della mattina.Lei se ne stava tranquilla davanti al cancello del rifugio Enpa di Monza in via San Damiano, come se aspettasse solo di entrare. È una capretta bianca di razza francese, ancora giovane e con le mammelle gonfie, segno evidente che stava ancora allattando.

 rifugio

La marca auricolare all’orecchio era stata rimossa. Molto probabilmente la capretta deve essere stata venduta per una di quelle macellazioni clandestine, purtroppo frequenti anche nella nostra zona, e chissà come è riuscita a fuggire e a eludere un destino altrimenti per lei già segnato. E che fine avrà fatto il suo piccolo? Nonostante le ricerche dei volontari, in zona non ce n’era traccia.

Visitata dai veterinari dell’ATS, la capretta è risultata affetta da una forte dissenteria, conseguenza di una alimentazione assolutamente non idonea. Sottoposta alle cure del caso, ora sta bene ma, come la prassi vuole, si trova in isolamento in attesa dell’esito dell’esame cui è stata sottoposta per la brucellosi.

Non si ferma dunque l’invasione “caprina”: dopo l’arrivo nel rifugio delle sette caprette “garibaldine” e quello di Patty e Selma, trovate a vagabondare per le vie di Concorezzo a metà aprile), anche Iolanda – come è stata battezzata – andrà a infoltire il sempre più nutrito gregge del rifugio dell’Enpa di Monza. 

Vuoi adottare una capretta?

Ormai il nostro gregge è così numeroso che c’è solo l’imbarazzo della scelta! ENPA ricorda che per possedere caprini e ovini è necessario avere un’autorizzazione specifica e il codice di stalla, oltre a disporre dello spazio idoneo alle loro necessità etologiche.

Invita chi voglia adottare una o più caprette a contattarci, anche per ottenere tutte le informazioni necessarie, scrivendo alla casella selvatici@enpamonza.it.

Condividi

Join the Conversation