Distrutti nidi di rondine a Sulbiate

Giovedì 20 Giugno sono stati portati alla sede dell’ENPA di Monza quattro nidiacei di rondine, “sfrattati” da un nido trovato a terra a Sulbiate (MB). La distruzione dei...

167 0
167 0

Giovedì 20 Giugno sono stati portati alla sede dell’ENPA di Monza quattro nidiacei di rondine, “sfrattati” da un nido trovato a terra a Sulbiate (MB).

La distruzione dei nidi è una pessima abitudine purtroppo frequente nel nostro Paese perché le rondini, con il loro via vai per portare da mangiare ai piccoli, sono accusate di dare fastidio e sporcare.

I piccoli, dopo essere stati accuditi dai volontari ENPA in servizio, il giorno successivo sono stati portati al CRAS (Centro Recupero Animali Selvatici) di Vanzago (MI), gestito dal WWF.

ENPA ricorda, però, che la legge è per fortuna dalla parte dei volatili: rondini, rondoni e balestrucci, così come i loro nidi, le uova e i nidiacei, sono protetti dalla legge n. 157/92 e dall’articolo 635 del codice penale, che ne vieta l’uccisione e la distruzione.

Se quindi vedete qualcuno che distrugge i nidi o provoca qualsiasi forma di disturbo a queste specie, potete segnalare l’evento ai Carabinieri Forestali telefonando al 1515 oppure contattare l’ENPA.

Se avete a cuore le sorti della fauna selvatica e volete prestare la vostra attività di volontariato in questo settore, potete scrivere a selvatici@enpamonza.it

Condividi
monza in diretta

Join the Conversation