A Trento la Vero Volley Monza sconfitta al tie-break

Una straordinaria Vero Volley Monza sfiora il colpaccio sul campo dell’Itas Trentino, cedendo ai padroni di casa, solo al termine di un tie-break infuocato, Gara 1 dei Quarti di...

519 0
519 0

Una straordinaria Vero Volley Monza sfiora il colpaccio sul campo dell’Itas Trentino, cedendo ai padroni di casa, solo al termine di un tie-break infuocato, Gara 1 dei Quarti di Finale dei Play Off Scudetto Credem Banca 22/23.

Prosegue quindi la maledizione della BLM Group Arena per la formazione di Massimo Eccheli, partita sottotono e in svantaggio di due set a zero, ma autrice di una reazione monstre guidata da un incontenibile Grozer (29 punti di cui 5 ace e 3 muri per il tedesco), dagli scatenati Maar e Davyskiba (14 e 10 punti rispettivamente), tutti e tre ben serviti da un ottimo Fernando Kreling, stabilmente in campo da fine primo set e fino alla fine. I brianzoli rientrano a casa con un pizzico di amarezza e più di qualche rimpianto per non aver sfruttato quel vantaggio che nel tie-break li aveva visti avanti 8-6 al cambio di campo e successivamente 10-9 e 12-11.

Ad invertire il trend proprio sul più bello, qualche sbavatura finale di Monza ed il cinismo dell’Itas, partita a razzo nei primi due parziali con una correlazione muro-difesa da urlo e le invenzioni centrali di Lisinac e quelle laterali di Kaziyski, complice anche i velenosi turni dai nove metri di Sbertoli (MVP), a fare la differenza. I dolomitici si regalano dunque il vantaggio 1-0 nella Serie che si gioca al meglio delle cinque partite, mentre Beretta e compagni attendono l’occasione di riscatto mercoledì sera, alle ore 20.30, all’Arena di Monza, davanti al pubblico amico, in Gara 2.

LE DICHIARAZIONI
Thomas Beretta (centrale Vero Volley Monza): “E’ stata una bella prova per noi, ma nei Play Off conta vincere. Ci siamo andati vicino ma anche questo non basta. Ora ci aspetta Gara 2 mercoledì in casa e poi domenica ancora qui per un’altra sfida tutta da vivere. Abbiamo dimostrato che ce la possiamo giocare alla pari: sarà però importante sfruttare meglio quell’entusiasmo che ci ha permesso di risalire dopo i primi due set. Stasera c’è del rammarico, nonostante l’ottima prova messa in campo. Non è una Trento invincibile e noi dobbiamo sbagliare qualcosa in meno e giocare meglio, perché sappiamo farlo”.

Itas Trentino – Vero Volley Monza 3-2 (25-16, 25-21, 13-25, 18-25, 15-13)
Itas Trentino: Lisinac 10, Kaziyski 11, Michieletto 19, Podrascanin 7, Sbertoli 3, Lavia 12; Laurenzano (L). Nelli 4, Dzavoronok 2, Cavuto, Pace (L), D’heer. Ne. Berger, Depalma. All. Lorenzetti
Vero Volley Monza: Davyskiba 10, Beretta 7, Grozer 29, Maar 14, Galassi 7, Zimmermann; Federici (L). Magliano, Fernando Kreling, Hernandez 4, Szwarc 3. Ne. Marttila, Pirazzoli (L), Di Martino. All. Eccheli

NOTE

Arbitri: Boris Roberto, Brancati Rocco

Spettatori: 2448

Durata set: 23′, 29′, 23′, 25′, 22′. Tot. 2h02′

Itas Trentino: battute vincenti 4, battute sbagliate 14, muri 7, errori 26, attacco 52%
Vero Volley Monza: battute vincenti 12, battute sbagliate 17, muri 7, errori 28, attacco 50%

MVP: Riccardo Sbertoli (Itas Trentino)

Impianto: BLM Group Arena di Trento

Condividi

Join the Conversation