Usmate Velate al via rifacimento strade e marciapiedi

USMATE VELATE – Un investimento di 250.000 euro per ripristinare il manto d’asfalto e i marciapiedi di 8 tratti stradali. Prenderà il via dopo il 20 Luglio e...

216 0
216 0

USMATE VELATE – Un investimento di 250.000 euro per ripristinare il manto d’asfalto e i marciapiedi di 8 tratti stradali. Prenderà il via dopo il 20 Luglio e si concluderà entro la metà di agosto il maxi-cantiere che interesserà il Comune di Usmate Velate per un restyling di strade e marciapiedi ammalorati. Ad essere coinvolti dai lavori saranno circa 1,5 chilometri fra strade e spazi riservati ai pedoni, così da sanare alcuni dei punti di maggior criticità.

Otto, come detto, i punti che saranno interessati dalle asfaltature. Di particolare importanza il rifacimento del manto in prossimità del raccordo dell’Uscita della Tangenziale, su strada di proprietà comunale. Previsto poi il rifacimento – con annessa segnaletica orizzontale – di via Isonzo, via Dante (190 metri) e via Dossi (170 metri). In via Impari inferiore verrà invece completamente rifatto il parcheggio, favorendo così la sosta in sicurezza dei residenti.

Previsti poi tre interventi che riguarderanno specificatamente i marciapiedi: nell’incrocio fra via Isonzo e via Garibaldi verrà realizzato ex novo lo spazio dedicato ai pedoni, mentre in via Stazione si rifarà il manto del marciapiede. Infine, verrà asfaltato il marciapiede di via Torino.

Nel dettaglio, la spesa maggiore riguarderà l’intervento il restyling dell’asfalto in via Isonzo (oltre 60mila euro), mentre hanno una spesa di circa 25mila euro i lavori che interesseranno via Dossi, l’uscita della tangenziale, via Stazione, via Impari Inferiore e via Dante. Di minore entità i cantieri in via Garibaldi-Isonzo (16mila euro) e via Torino .

Ma l’attenzione alla mobilità pedonale ha in previsione un nuovo duplice intervento: l’amministrazione comunale ha già previsto la spesa di 50.000 euro per la sistemazione a Velate dei marciapiedi di via Volta e via Manzoni.

 

Condividi

Join the Conversation