Usmate, al via la fase di partecipazione del PUT

A partire da venerdì 5 marzo, si apre la fase di partecipazione della cittadinanza relativa alla definizione del nuovo PUT (Piano Urbano del Traffico) del Comune di Usmate...

199 0
199 0

A partire da venerdì 5 marzo, si apre la fase di partecipazione della cittadinanza relativa alla definizione del nuovo PUT (Piano Urbano del Traffico) del Comune di Usmate Velate, documento strategico per apportare sensibili miglioramenti alla viabilità locale.

I cittadini, collegandosi sul sito del Comune di Usmate Velate e cliccando nella sezione dedicata (che troverà evidenza nella home page del sito) potranno così avanzare proposte e suggerimenti per integrare, supportare e migliorare il documento redatto dal professionista.

LA FASE DI PARTECIPAZIONE

La fase di partecipazione giunge al termine di un lungo lavoro conclusosi nel dicembre 2019 allo scopo di effettuare una fotografia dello stato di fatto della viabilità e mobilità locale, al fine di individuare possibili soluzioni alle criticità.

Nel periodo antecedente l’emergenza Covid-19, il tecnico incaricato aveva terminato i rilievi in merito ai flussi di traffico, alle situazioni di potenziale pericolo viabilistico, all’utilizzo dei parcheggi e alle barriere architettoniche. Elementi che ora l’Amministrazione Comunale intende sottoporre alla cittadinanza, anche al fine di valutare insieme ai residenti eventuali modifiche viabilistiche, alcune delle quali già ipotizzate nella relazione che verrà messa a disposizione della cittadinanza.

“L’emergenza sanitaria ci impone di ricorrere ad una partecipazione attraverso i canali digitali, ma come Amministrazione Comunale riteniamo fondamentale, oltre che doveroso, porci in ascolto della cittadinanza su un tema chiave quale è la viabilità locale – afferma Pasquale De Sena, assessore con delega alla Viabilità – La relazione contiene già importanti proposte per risolvere problematiche cruciali per il nostro territorio, ai cittadini chiediamo di valutarle e, in un’ottica costruttiva, di farci avere il loro contributo. In modo del tutto trasparente, renderemo disponibili alla cittadinanza le proposte preliminari, le tavole di lavoro e la documentazione su cui poggiano le proposte di modifica viaria: alla scadenza dei 30 giorni procederemo con la valutazione delle proposte pervenute, per poi prepararci con l’iter istituzionale che prevede l’approvazione del PUT in Consiglio Comunale”.

IL LAVORO SUL CAMPO

La meticolosa fase di osservazione sul campo svolta dai tecnici incaricati ha permesso di identificare i punti critici della viabilità cittadina, identificando proposte a breve, medio e lungo termine. Previsti nuovi sensi unici a Velate per favorire lo scorrimento dei flussi di traffico negli orari di punta, prevista l’istituzione di apposite Zone 30 km/h nei pressi delle scuole del territorio e nei Centri storici di Usmate e di Velate, un focus particolarmente approfondito riguarda le vie San Luigi – Per Vimercate con la prospettiva di risolvere il sovraccarico automobilistico sino all’introduzione di una Zona a traffico limitato.

“Ma il Piano Urbano del Traffico che presentiamo abbraccia non solo la viabilità su gomma, ma ogni tipologia di spostamento nel nostro territorio – prosegue l’assessore De Sena – Uno sguardo ad ampio raggio per rendere Usmate Velate sempre più a misura di ciclista, di pedone, di automobilista”.

Va in questa direzione la particolare attenzione riservata dal PUT al sistema di piste ciclopedonali e al superamento delle barriere architettoniche: la relazione contiene il censimento di quelle ancora esistenti che l’Amministrazione Comunale intende definitivamente superare con un investimento nel breve-medio termine di circa 50mila euro. Nel PUT uno spazio specifico è destinato all’analisi della sosta e dei parcheggi, anche in riferimento agli spazi per i portatori di handicap.

Foto di Free-Photos da Pixabay

Condividi

Join the Conversation