Studenti a confronto sul futuro della plastica e del petrolchimico

Ha avuto luogo, giovedì 30 Maggio, la tappa nazionale dell’European Youth Debating Competition, iniziativa che vede protagonisti oltre 500 studenti di Scuole secondarie di II grado provenienti, oltre...

182 0
182 0

Ha avuto luogo, giovedì 30 Maggio, la tappa nazionale dell’European Youth Debating Competition, iniziativa che vede protagonisti oltre 500 studenti di Scuole secondarie di II grado provenienti, oltre che dall’Italia, da Francia, Benelux, Germania, Polonia, Spagna e UK. Per il nostro Paese erano 80, da 10 scuole di Milano e Città metropolitana.

Yuri Coppi, dirigente dell’Ufficio Scolastico Territoriale di Milano e città Metropolitana, ha salutato gli studenti con queste parole: “Quella di oggi è un’esperienza molto formativa. Il metodo del Debate, che include il lavoro di preparazione in classe, vi permette non solo di cogliere l’importanza di saper sostenere con competenza le vostre convinzioni (oggi in chimica, domani in quello che vorrete), ma anche di allenarvi al confronto con posizioni diverse. In un’epoca come la nostra vi sarà di grande aiuto. E’ un’occasione privilegiata anche per acquisire competenze trasversali e capacità di gestire e rielaborare le informazioni. Complimenti per esservi messi in gioco: fate tesoro di questi strumenti per cambiare il futuro”.

“Pensiero innovativo, creatività, sete di conoscenza e coraggio sono fondamentali per migliorare il mondo in cui viviamo”, è la dichiarazione di Karl Foerster, Direttore Generale di PlasticsEurope.

Roberto Frassine, Professore al Politecnico di Milano, ha dato il via al dibattito con una breve dichiarazione a favore della petrolchimica e delle materie plastiche, mentre Giorgio Zampetti, Direttore di Legambiente, ha evidenziato alcune problematiche legate ad un cattivo utilizzo dei prodotti in plastica.

Una Giuria composta da rappresentanti dell’industria, docenti ed esperti di EPCA e PlasticsEurope, ha assistito al dibattito e ha valutato le prestazioni dei ragazzi basandosi, oltre che sulla loro preparazione, sulla capacità espressiva e sull’abilità di confrontarsi e interagire.

I vincitori:

1. Alice Soldati – Liceo Scientifico Vittorini di Milano

2. Manuela Abdel Sayed – Liceo Scientifico Vittorini di Milano

3. Elia Giannini – Istituto Tecnico Molinari di Milano

4. Valerio Venezia – Istituto Tecnico Cannizzaro di Rho

5. Stefan Eugeniev Apostolov – Istituto Tecnico Maggiolini di Parabiago

6. Nihad Fadene – Liceo Scientifico Bramante di Magenta

parteciperanno alla finale europea, a Berlino il prossimo 7 ottobre, insieme ai finalisti provenienti da tutti gli altri Paesi, nell’ambito della 53° Assemblea di EPCA.

Condividi
monza in diretta

Join the Conversation