Spedizioni: come creare pacchi personalizzati

Inviare pacchi personalizzati, cercare il più possibile di costruire un’identità anche quando si procede a spedire materiale. Un’esigenza sempre più avvertita soprattutto negli ultimi periodi, con la diffusione...

196 0
196 0

Inviare pacchi personalizzati, cercare il più possibile di costruire un’identità anche quando si procede a spedire materiale. Un’esigenza sempre più avvertita soprattutto negli ultimi periodi, con la diffusione capillare degli acquisti in rete e dei relativi siti dove fare shopping.

Il marketing oggi si è spostato, si riferisce sempre più a concetti multimediali e segue altre strade: tra queste anche l’universo del web. Tuttavia ci sono alcune dinamiche che restano fedeli al passato, strumenti tradizionali che sembrano non passare mai di moda. Un esempio è dato proprio dai pacchi per spedire prodotti acquistati.

Che l’acquisto avvenga in rete, come da qualche anno a questa parte, o in un negozio fisico, come invece da modalità tradizionali, a fare la differenza è inviare la merce al cliente all’interno di un packaging non anonimo ma anzi in grado di rappresenta un valore aggiunto. Un qualcosa di personalizzato e capace quindi di fungere da ‘amplificatore’ del brand.

Ecco perché le aziende ricorrono ai pacchi personalizzati: da chi vende prodotti di ogni genere fino ai ristoranti, che operano nella nicchia del delivery: tutti sembrano aver compreso l’importanza di un packaging di un certo tipo, personalizzato così da fare un’ottima impressione sul cliente.

Imballaggi e packaging personalizzati

Cosa vuol dire ricorrere ad un packaging esclusivi e personalizzato? Di base significa optare per prodotti di imballaggio studiati, non anonimi, che richiamino il messaggio aziendale sia nei colori che nell’eventuale messaggio o slogan scritto.

Un qualcosa che oggi può essere fatto sia con la confezione (cartone ed affini) che, ad esempio, con lo scotch personalizzato: in questo modo si andrà a spedire la merce acquistata dal cliente all’interno di una confezione assolutamente esclusiva ed unica, ottenendo un enorme riscontro in termini di branding.
E la tendenza degli ultimi tempi è proprio quella di personalizzare il più possibile qualsiasi tipologia di scatola o confezione, facendo proprio ricorso a strumenti di imballaggio che possano in qualche modo essere veicolatori del messaggio aziendale.

Una forma di marketing e promozione che, tra l’altro, non presenta costi eccessivi; in sostanza è più il risultato finale che la spesa iniziale, visto che la differenza economica tra spedire utilizzando packaging neutri ed anonimi e farlo, invece, tramite imballaggi personalizzati, è realmente bassa.
Una tipologia di marketing a buon mercato in sostanza, che può portare notevoli benefici in termini di ritorno di immagine avendo un effetto notevole per la promozione del proprio brand.

Condividi

Join the Conversation