Sequestrate in dogana mascherine contraffatte

Nelle scorse ore alla dogana di Ponte Chiasso i finanzieri hanno sottoposto a controllo una partita di merce costituita da 25.000 mascherine di tipo FFP2, di origine cinese,...

329 0
329 0

Nelle scorse ore alla dogana di Ponte Chiasso i finanzieri hanno sottoposto a controllo una partita di merce costituita da 25.000 mascherine di tipo FFP2, di origine cinese, proveniente dal Belgio e destinata a una società italiana.

I controlli hanno permesso di accertare che i 500 cartoni, ciascuno contenente 50 mascherine, presentavano una marcatura “CE” non regolarmente rilasciata. La merce è stata sequestrata per violazione degli artt. 470 C.P. (Vendita o acquisto di cose con impronte contraffatte di una pubblica autenticazione o certificazione) – 517 C.P. (Vendita di prodotti industriali con segni mendaci) – 515 C.P. (Frode nell’esercizio del commercio).

Come noto, il piano di azione Emergency Operation Stop, scattato a seguito dell’emergenza sanitaria mondiale da COVID 19, è coordinato dall’OMD con lo scopo di contrastare, attraverso le dogane, le spedizioni sospettate di riguardare il commercio e la circolazione di prodotti farmaceutici contraffatti, illegali, non autorizzati e sub standard, costituenti un rischio per la salute e la sicurezza dei destinatari finali.

Il risultato conseguito testimonia il costante impegno dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli e della Guardia di Finanza che in modo sinergico operano per contrastare i traffici illegali al confine, a tutela della salute pubblica, ancor più in questa delicata fase di emergenza internazionale di rischio sanitario.

Condividi

Join the Conversation