Scappa dai domiciliari per picchiare la zia del suo debitore

Benché ristretto agli arresti domiciliari, è evaso e si è reso protagonista dei reati di violenza privata e lesioni personali nei confronti di una donna di 62 anni...

299 0
299 0

Benché ristretto agli arresti domiciliari, è evaso e si è reso protagonista dei reati di violenza privata e lesioni personali nei confronti di una donna di 62 anni residente a Giussano.

Il tutto è accaduto lo scorso 18 gennaio quando, attorno alle ore 21, un pakistano 19enne, pluripregiudicato per reati inerenti gli stupefacenti, evasione e vari reati contro il patrimonio, è uscito dalla propria abitazione di Desio e si è recato a Giussano a caccia di un 20enne italiano per recuperare una somma di denaro di 200 euro, verosimilmente oggetto di debito.

Quindi, pensando che l’italiano fosse in casa, il pakistano ha bussato alla porta, non trovando la persona cercata ma la zia del 20enne. Il 19enne pakistano è andato quindi in escandescenze fino ad aggredire verbalmente prima, minacciare con un coltello poi, e infine assalire fisicamente la 62enne che fortunatamente ha riportato solo lievissime lesioni che sono state medicate poco dopo all’ospedale di Carate Brianza.

I carabinieri di Giussano, ricostruiti gli eventi, hanno identificato il giovane, lo hanno denunciato e hanno chiesto e ottenuto l’aggravamento della misura cautelare in atto, passata da detenzione domiciliare a carceraria. Pertanto l’uomo è stato prelevato dalla propria abitazione e accompagnato presso la Casa Circondariale di Monza.

Condividi

Join the Conversation