Piscina coperta a Lissone, studio affidato al Politecnico

Lissone – Studio di fattibilità affidato al Politecnico per valutare la sostenibilità di una nuova piscina, analizzando il mercato attuale e stimando potenzialità e criticità di una nuova...

174 0
174 0

Lissone – Studio di fattibilità affidato al Politecnico per valutare la sostenibilità di una nuova piscina, analizzando il mercato attuale e stimando potenzialità e criticità di una nuova struttura. Lo studio di fattibilità – preliminare alle eventuali fasi di progettazione – è per valutare la possibilità di realizzare una piscina coperta presso il Centro sportivo di via Cilea.

Allo stato attuale, l’ipotesi è quella di realizzare una nuova struttura coperta sull’area attualmente di piena disponibilità comunale perché esclusa dal contratto di concessione in essere, che scadrà nel 2027.

Lo studio preliminare affidato al Politecnico di Milano avrà lo scopo di analizzare i bisogni del territorio con criteri scientifici; dai risultati emergerà quindi uno strumento che consentirà all’Amministrazione di poter valutare la sostenibilità economica del futuro impianto natatorio e, di conseguenza, l’eventuale avvio della sua progettazione.

Non solo: i risultati delle attività condotte dal Politecnico saranno documentati attraverso la presentazione cartacea dell’intera documentazione, la presentazione digitale, un video renderizzato ed un plastico da poter presentare ai potenziali investitori.
La consulenza del Politecnico di Milano, che si completerà entro aprile 2020, verterà su 3 diversi settori: – lo studio del contesto, in termini di bacino d’utenza, che tenga conto non solo del bisogno di Lissone ma anche della potenziale utenza sovracomunale, alla luce della presenza degli impianti natatori nei comuni limitrofi, delle condizioni attuali degli stessi e delle loro specificità d’utilizzo;

– la formulazione di un’ipotesi di impianto economicamente sostenibile, che delinei le caratteristiche dell’impianto in funzione delle attività che sarebbe opportuno prevedere per raggiungere i diversi target potenziali di utenza;

– la stima dei costi gestionali e dei potenziali ricavi correlata alla durata di una concessione in gestione del futuro impianto, che tenga conto della redditività della piscina scoperta e degli altri impianti già presenti nel centro sportivo, che si aggiungerebbero alla nuova concessione nel 2027;

Condividi
monza in diretta

Join the Conversation