Monza, blitz nell’area del Buon Pastore

Blitz della Polizia Locale di Monza nell’area abbandonata del “Buon Pastore”, nella zona tra via Cavallotti e via Pellettier. Gli agenti hanno sorpreso all’interno dell’ex «Convento» due giovani...

3896 0
3896 0

Blitz della Polizia Locale di Monza nell’area abbandonata del “Buon Pastore”, nella zona tra via Cavallotti e via Pellettier. Gli agenti hanno sorpreso all’interno dell’ex «Convento» due giovani uomini che si davano alla fuga per sottrarsi al controllo, arrampicandosi sull’impalcatura che delimita uno degli edifici più vecchi.

I due giovani, subito convinti a scendere dagli agenti, sono risultati di nazionalità marocchina, di 21 e 20 anni e privi di documenti. Accompagnati in Comando per l’attività di fotosegnalamento, sono stati denunciati per invasione di edifici privati e per la normativa sull’immigrazione.

Le biciclette rubate. Durante il sopralluogo gli agenti hanno trovato due biciclette. Una di queste aveva inciso sul telaio il codice fiscale che i ladri avevano tentato inutilmente di cancellare. Ciò ha consentito di restituire la bicicletta al legittimo proprietario. Presso il Comando di Polizia Locale di via Marsala è possibile punzonare gratuitamente la propria bicicletta. Un’operazione semplice e veloce che consente, nei casi di ritrovamento della bicicletta, di rintracciare subito a chi appartiene (Sono poco più di 800 le biciclette finora punzonate). L’altra bicicletta, invece, sarà pubblicata sulla pagina Facebook @bicicletteritrovatemonza dove si trovano le bici rubate o smarrite, accompagnate da un codice di riferimento. In questo modo i proprietari possono controllare se la loro bicicletta è tra quelle recuperate dagli agenti (sono 37 le biciclette pubblicate sulla pagina FB).

monza
Monza, la ex chiesa del convento del Buon Pastore

Risposta alle segnalazioni dei residenti. «L’intervento della Polizia Locale – spiega l’Assessore alla Sicurezza Federico Arena – è la risposta a diverse segnalazioni di residenti che dalla fine di marzo sostenevano che all’interno dell’area ci fosse la presenza di persone non autorizzate. Le aree dismesse non sono terra di nessuno. Sona spazi dove, come nel resto della città, il controllo da parte della Polizia Locale è alto, anche grazie alla collaborazione dei proprietari delle aree e dei cittadini».

L’area. L’area denominata del «Convento Buon Pastore», di proprietà di una società immobiliare, è abbandonata da circa vent’anni. Negli scorsi anni, d’accordo con la proprietà, era stato fatto un importante intervento di chiusura dei numerosi accessi ai fabbricati, con l’ausilio della presenza della Polizia Locale di Monza. La proprietà, fino all’emergenza Covid – 19, ha tenuto costantemente monitorata l’area. L’operazione di ieri ha consentito al rappresentante della società immobiliare di accertare i danni apportati alle chiusure e l’entità dei ripristini, che inizieranno al più presto.

Condividi

Join the Conversation