Finti venditori di frutta per truffare gli anziani

Sono stati arrestati dai Carabinieri di Muggiò, in collaborazione con quelli di Afragola (NA), due truffatori di origine napoletana che, con la scusa di vendere della frutta, si...

388 0
388 0

Sono stati arrestati dai Carabinieri di Muggiò, in collaborazione con quelli di Afragola (NA), due truffatori di origine napoletana che, con la scusa di vendere della frutta, si sono resi responsabili di 10 episodi di truffa, furto e rapina impropria commessi in danno di anziani per lo più ultra-75enni.

I due erano soliti avvicinare le loro vittime con la scusa di offrirgli in vendita una cassetta di frutta, approfittando della circostanza per sottrargli il portafoglio o altri averi.

Talvolta avvicinavano le vittime fingendosi conoscenti, abbracciandoli e distraendoli sempre con il fine di derubarli, riuscendo in alcuni casi non solo ad impossessarsi del contante ma anche ad effettuare dei prelievi al bancomat.

In un episodio avvenuto a Bovisio Masciago la vittima, un anziano classe 1934, accortosi dell’ammanco del portafoglio dopo aver acquistato 5€ di arance, ha tentato di inseguire uno dei malfattori, che in quella circostanza stava agendo da solo, aggrappandosi alla macchina con quale stava fuggendo e cadendo poi rovinosamente a terra. Era il 15 agosto 2018.

I Carabinieri, raccolte le numerose denunce sporte dagli anziani tutte collegate tra loro dalla medesima tecnica, hanno iniziata una certosina attività di analisi attraverso l’acquisizione delle telecamere di videosorveglianza e lo studio delle vetture in transito nei luoghi in cui erano avvenuti gli eventi, identificando i due uomini che solitamente utilizzavano un furgone bianco, riconosciuti poi dalle vittime in sede di ricognizione fotografica.

Condividi

Join the Conversation