Dopo l’arresto degli islamisti a Monza inizia a Milano la “Fiera della Primavera”

“Ancora una volta la Brianza al centro del radicalismo islamico autoctono. Due giorni fa l’arresto del giovane siciliano Giuseppe, convertito all’Islam col nome di Yusuf, fermato a Bernareggio...

177 0
177 0
“Ancora una volta la Brianza al centro del radicalismo islamico autoctono. Due giorni fa l’arresto del giovane siciliano Giuseppe, convertito all’Islam col nome di Yusuf, fermato a Bernareggio (MB) con l’accusa di terrorismo, si era radicalizzato nelle moschee della provincia di Monza-Brianza.
M. residente a Monza, alias, sempre dopo la conversione, Muhammad Nur Al Haqq, indagato per terrorismo internazionale e adesso sotto sorveglianza speciale. 
Dal Gennaio 2015 al Marzo 2019 su 384 espulsioni per terrorismo, oltre agli arresti, circa un terzo sono avvenute in Lombardia, dove si è verificato il maggior numero di arresti di soggetti radicalizzati. Nella  regione  lombarda l’apertura di molti sindaci all’islam ha generato questa situazione.
Il nuovo fatto preoccupante è che siano italiani ad essere diventati profeti dell’islam.  Evidentemente i predicatori estremisti hanno trovato nella Lombardia  un terreno fertile”. 
Queste le parole dell’assessore regionale De Corato che ricorda che domani, domenica 21 Aprile, a Milano in via Mecenate comincerà  l’iniziativa “Fiera della Speranza”.
Evento della comunità musulmana dove interverranno imam con idee radicali come Al Mutawa famoso per i suoi insegnamenti di come sottomettere la donna , Mourou  leader spirituale di Al Nahda, la versione tunisina dei Fratelli Musulmani, e Rajab Zaki l’imam della moschea di Finsbury Park, considerato l’epicentro dei Fratelli Musulmani inglesi. 
Condividi
monza in diretta

Join the Conversation