Dopo l’arresto degli islamisti a Monza inizia a Milano la “Fiera della Primavera”

"Ancora una volta la Brianza al centro del radicalismo islamico autoctono. Due giorni fa l’arresto del giovane siciliano Giuseppe, convertito all’Islam...


136 0
136 0
“Ancora una volta la Brianza al centro del radicalismo islamico autoctono. Due giorni fa l’arresto del giovane siciliano Giuseppe, convertito all’Islam col nome di Yusuf, fermato a Bernareggio (MB) con l’accusa di terrorismo, si era radicalizzato nelle moschee della provincia di Monza-Brianza.
M. residente a Monza, alias, sempre dopo la conversione, Muhammad Nur Al Haqq, indagato per terrorismo internazionale e adesso sotto sorveglianza speciale. 
Dal Gennaio 2015 al Marzo 2019 su 384 espulsioni per terrorismo, oltre agli arresti, circa un terzo sono avvenute in Lombardia, dove si è verificato il maggior numero di arresti di soggetti radicalizzati. Nella  regione  lombarda l’apertura di molti sindaci all’islam ha generato questa situazione.
Il nuovo fatto preoccupante è che siano italiani ad essere diventati profeti dell’islam.  Evidentemente i predicatori estremisti hanno trovato nella Lombardia  un terreno fertile”. 
Queste le parole dell’assessore regionale De Corato che ricorda che domani, domenica 21 Aprile, a Milano in via Mecenate comincerà  l’iniziativa “Fiera della Speranza”.
Evento della comunità musulmana dove interverranno imam con idee radicali come Al Mutawa famoso per i suoi insegnamenti di come sottomettere la donna , Mourou  leader spirituale di Al Nahda, la versione tunisina dei Fratelli Musulmani, e Rajab Zaki l’imam della moschea di Finsbury Park, considerato l’epicentro dei Fratelli Musulmani inglesi. 
Condividi
monza in diretta

Commenti