A Vimercate l’iniziativa SloWorking

VIMERCATE – Una delle iniziative messe in campo nella fase 3 è quella realizzata dall’associazione SloWorking che, in collaborazione con il Comune di Vimercate, ha deciso proporre l’iniziativa...

498 0
498 0

VIMERCATE – Una delle iniziative messe in campo nella fase 3 è quella realizzata dall’associazione SloWorking che, in collaborazione con il Comune di Vimercate, ha deciso proporre l’iniziativa «dalla parte di chi riparte».

L’obiettivo dell’Associazione è quello di mettere a disposizione le competenze dei propri associati per fornire ai commercianti delle indicazioni pratiche su come e dove agire per riuscire a siglare un nuovo patto di fiducia con i propri clienti.

L’idea è nata da Elisa Angiola, esperta di indagini di mercato, socia di SloWorking e beneficiaria di un percorso di formazione a sostegno dell’imprenditoria femminile e giovanile, grazie al bando “Sosten-go”, finanziato dal Comune di Vimercate e realizzato dall’associazione Sloworking, a ulteriore conferma della virtuosa collaborazione fra l’amministrazione e l’associazione.

Elisa Angiola, che ha dichiarato: “Durante il periodo di lockdown, le persone sono tornate a comprare nei negozi di vicinato grazie anche alle iniziative di consegna a domicilio. Ho pensato che poteva essere interessante capire se in questo periodo i commercianti fossero riusciti a costruire o a rafforzare il rapporto con la propria clientela e, in tal caso, se fosse possibile consolidarlo anche dopo il ritorno alla normalità. Per rispondere a questa domanda, ho pensato ad un progetto che partisse dall’ascolto delle esigenze innanzi tutto dei cittadini di Vimercate.

Grazie alla collaborazione con il Comune di Vimercate, diffonderemo un breve questionario online ai cittadini, ascolteremo il loro punto di vista e le informazioni raccolte saranno poi rielaborate da un team multidisciplinare di professionisti dell’Associazione con l’obiettivo di fornire insight utili a tutti i commercianti di prossimità”. Il progetto “Dalla parte di chi riparte” si sviluppa in tre fasi: la prima detta fase di ascolto darà voce ai vimercatesi attraverso delle interviste online per comprendere che cosa sta contribuendo a rendere più o meno piacevoli le prime esperienze di acquisto nei negozi di quartiere durante la fase 2.

Si terrà poi la fase dell’analisi dei risultati che sarà realizzata nel corso di un workshop con il coinvolgimento di un team multidisciplinare di professionisti (sociologo, coach, psicologo, formatore, esperto di ottimizzazione dei contatti che avvengono tra i clienti e le emanazioni .

Infine la fase dell’azione con la pubblicazione del «Manifesto della vicinanza», un decalogo con spunti pratici e facilmente applicabili dedicato a tutti gli imprenditori che vorranno far tesoro del punto di vista dei consumatori di Vimercate La partenza del progetto con le interviste online è prevista per il mese di luglio e la restituzione ai commercianti del «Manifesto della vicinanza» a settembre. Dichiara Francesco Sartini, Sindaco della Città di Vimercate: “Non posso che confermare il mio supporto e quello dell’Amministrazione al progetto che l’associazione SloWorking ha proposto al Comune e che si inserisce perfettamente tra le tante iniziative che stiamo mettendo in campo per sostenere il commercio del centro di Vimercate. Il nostro centro cittadino si sta configurando come laboratorio di idee e proposte a sostegno dei commercianti. Abbiamo appena varato un piano  robusto di contributi a favore di chi ha subito perdite a causa della chiusura forzata e sosteniamo con attenzione tutte le iniziative che cercano di migliorare l’attrattività e l’efficacia del sistema commerciale del nostro centro storico.

Questa di SloWorking rappresenta un esempio di collaborazione territoriale veramente interessante, che vede un’associazione mettere a disposizione del territorio le proprie competenze per comporre un quadro oggettivo di indicatori e sviluppare delle linee di azione che vogliono incidere positivamente sul contesto cittadino.

Una forma nuova di azione che non possiamo che sostenere con fiducia perché possa svilupparsi in azioni sempre più concrete ed efficaci”. Vanessa Trapani, presidente dell’Associazione SloWorking “Già durante la fase 1 abbiamo voluto dare un contributo tangibile attivando, grazie ai nostri soci professionisti e in collaborazione con il Comune, uno sportello di ascolto gratuito a disposizione di chi stava vivendo una situazione di stress psicologico, di crisi familiare o professionale.

Nel postemergenza, sempre grazie alle competenze e allo spirito di iniziativa della base associativa, abbiamo pensato che fosse fondamentale sostenere la piccola imprenditorialità del territorio – spesso femminile – con un’azione concreta che potesse fornire un punto di vista utile non solo nel post-emergenza, ma in una prospettiva di ripensamento e rigenerazione dell’economia di vicinato a medio-lungo termine. Anche in questo caso la nostra proposta ha trovato entusiasmo e piena condivisione da parte dell’Amministrazione”.

Condividi

Join the Conversation