Insonnia, cos’è e come combatterla

Uno dei disturbi più comuni, che riguarda tantissime persone di ogni fascia di età e sesso: l’insonnia è un fastidio che impedisce di prendere sonno o, comunque, di...

270 0
270 0

Uno dei disturbi più comuni, che riguarda tantissime persone di ogni fascia di età e sesso: l’insonnia è un fastidio che impedisce di prendere sonno o, comunque, di riposare in modo corretto.

Sono molteplici le cause di insonnia che possono essere indicate e si riferiscono quasi sempre a problematiche di stress fisico e psicologico, depressione, eccessivi carichi di lavoro nel corso della giornata, cambi di stagione. Di base l’insonnia può essere di tre diverse tipologie:

  • Difficoltà a prendere sonno: quindi insonnia iniziale, quando ci si mette a letto;
  • Risvegli notturni: quindi risvegli frequenti nel corso della notte, che siano di breve durata o più lunghi;
  • Sveglia anticipata: risveglio di mattina presto, dopo aver dormito poche ore nel corso della notte.

Tre diverse tipologie (non necessariamente si devono presentare in modo univoco, possono essere anche presenti insieme) che vanno comunque a rappresentare la problematica dell’insonnia.

Quali sono i rimedi contro l’insonnia

Esistono rimedi contro l’insonnia? E nel caso, quali sono i principali? L’insonnia, se diventa cronica, può causare un peggioramento evidente delle condizioni di vita in quanto un sonno non regolare porta a non essere sufficientemente vigili e reattivi nel corso della giornata, ad una scarsa concentrazione, ad una maggiore irascibilità: è bene intervenire per tempo prima che il disturbo diventi più evidente.
Esistono diversi rimedi contro l’insonnia: non si deve necessariamente ricorrere a farmaci chimici. C’è chi prova a curarla con pratiche yoga o di meditazione, che risultano utili a contrastare il sintomo scatenante, vale a dire stress e nervosismo.
Possono essere utili poi abitudini di vita virtuose, come nel caso di una riduzione di caffè ed alcolici; evitare di dormire nel corso della giornata (anche il tanto amato pisolino può essere un elemento scatenante insonnia nel cuore della notte); cercare di mantenere orari regolari; utilizzare materassi e cuscini comodi, adeguati, per migliorare la qualità del sonno.

Rimedi naturali e attività fisica

Fin qui la parte più soft: ci sono poi prodotti naturali ed integratori alimentari che possono essere di supporto per un sonno migliore. I più noti sono la Melatonina, il Magnesio, la Valeriana, la Camomilla, la Melissa, la Passiflora.

C’è poi chi prova a contrastare l’insonnia con esercizio fisico: praticare attività sportiva in orario serale può essere utile per stancare il proprio organismo. Ma attenzione a non eccedere onde ottenere l’effetto opposto, vale a dire mettere in circolo troppa adrenalina.

Per conciliare il sonno può essere utile praticare anche un auto massaggio prima di andare a dormire: un modo per rilassare i muscoli del proprio corpo scaricando eventuali tensioni accumulate nel corso della giornata, con la speranza che questo possa servire per dormire meglio.

Condividi

Join the Conversation