Energia: nasce la multi-utility del Nord Lombardia

Una super-holding dell’energia che aggrega 5 importanti realtà territoriali: Monza, Varese, Como, Lecco e Sondrio. Si tratta della nuova multi-utility del Nord della Lombardia che, come...


acsm-agam multi-utility
737 0
737 0

Una super-holding dell’energia che aggrega 5 importanti realtà territoriali: Monza, Varese, Como, Lecco e Sondrio. Si tratta della nuova multi-utility del Nord della Lombardia che, come approvato dai consigli comunali coinvolti, nasce dal processo di aggregazione di ACSM-AGAM con le società A2A, Lario Reti Holding, AEVV e ASPEM.

Il Sindaco di Monza Dario Allevi l’ha definita “un’occasione straordinaria per il nostro territorio. Si tratta di coglierla appieno non solo per le ricadute concrete in termini occupazionali e di sviluppo ma anche per le prospettive di investimento che un’operazione di questa portata può generare per il futuro”. La sede centrale della futura Holding sarà proprio Monza, che ospiterà anche l’unità di business dedicata alla tecnologia, innovazione e teleriscaldamento. Ecco qualche numero: la nuova realtà  aggrega ad oggi 20 società, con 280.000 clienti di gas e 46.000 di energia elettrica (dato 2016); il Piano industriale 2018-2021 prevede investimenti per oltre 533 Mln di euro: la business-unit Tecnologia e Innovazione contribuirà al 25% degli investimenti complessivi.

È  in calendario per il prossimo 9 aprile l’assemblea straordinaria di ACSM AGAM per l’approvazione definitiva del progetto di fusione, che avrà efficacia a partire dal 1^ luglio.

“Il mantenimento del legame con il territorio e la salvaguardia dei livelli occupazionali – ha dichiarato il consigliere comunale monzese della Lega Nord, Cesare Gariboldisono i due aspetti che ritengo prioritari. Si tratta di un’operazione sulla quale ho espresso voto favorevole in quanto è necessario poter contare su una maggiore economia di scala per poter competere con i colossi del settore, sia italiani che internazionali, e poter contare su un servizio di qualità e vicino al cittadino”.

Commenti