Nursind Film Festival 2020 a Monza

Il Coronavirus fa slittare i tempi di presentazione dei video per partecipare al NurSind Care Film Festival 2020 il concorso internazionale di cortometraggi e documentari sul tema del...

394 0
394 0

Il Coronavirus fa slittare i tempi di presentazione dei video per partecipare al NurSind Care Film Festival 2020 il concorso internazionale di cortometraggi e documentari sul tema del “Prendersi Cura” in programma il 14 maggio 2020 a Monza, al Binario 7.

A seguito delle recenti disposizioni ministeriali in tema di coronavirus, al fine di concedere più tempo a chi ha subito rallentamenti operativi, i video potranno essere presentati entro il 20 aprile; le opere selezionate verranno pubblicate il 24 aprile e il materiale a quel punto dovrà essere invitato entro il 4 maggio.

La durata massima dei cortometraggi e dei documentari passa da 10 a 15 minuti.

Quest’anno sono stati introdotti anche alcuni premi speciali: Premio speciale del pubblico (al cortometraggio più votato dal pubblico nella serata del 14 maggio); Premio Speciale Cadom – Centro Aiuto Donne Maltrattate (al cortometraggio che si sarà distinto per aver affrontato tematiche legate al mondo femminile); Premio Opi – Ordine Professioni Infermieristiche di Milano Lodi Monza e Brianza (al cortometraggio che si sarà distinto per avere trattato tematiche legate al mondo infermieristico e sanitario).

Il NurSind Care Film Festival nasce con lo scopo di diffondere la cultura del “prendersi cura” partendo dal presupposto che nessun essere umano può bastare a sé stesso, ma ogni essere umano vive all’interno di un legame di interdipendenza con altri. In altre parole, ognuno di noi non può fare a meno dell’altro, come recita il saggio di Thomas Merton, “Nessun uomo è un’isola”.

Il Nursind Care Film Festival è promosso dal NurSind, sindacato delle professioni infermieristiche, impegnato nella diffusione della conoscenza del ruolo dell’infermiere nella società. Il tema del NurSind Care Film Festival rappresenta un aspetto peculiare di quello che è il ruolo dell’infermiere, ovvero il “prendersi cura” della persona assistita.

Attraverso la kermesse cinematografica, il NurSind intende sensibilizzare autori e pubblico in merito al delicato e prezioso compito svolto quotidianamente dagli infermieri all’interno delle organizzazioni sanitarie, negli ospedali, nei distretti, sul lavoro, al domicilio, nelle scuole e nelle strade per l’ambito di emergenza-urgenza.

Attraverso il NurSind Care Film Festival il NurSind vuole premiare quegli autori che si mettono in gioco realizzando un cortometraggio o un documentario che racconta una delle infinite dimensioni del “prendersi cura”.

“In questi giorni di Coronavirus il tema del “prendersi cura” torna prepotentemente ad occupare le prime pagine dei giornali: l’umanità sta riscoprendo l’importanza di prendersi cura l’uno dell’altro – commenta Vincenzo Raucci, ideatore del Festival -. Il Governo si prende cura dei cittadini; i sanitari si prendono cura dei pazienti; i ristoratori si prendono cura di chi non riesce a fermarsi per mangiare; le forze dell’ordine si prendono cura degli indisciplinati e dei disorientati; gli insegnanti si prendono cura, a distanza, degli studenti e così via. Ci voleva un virus, per comprendere l’importanza del fermarsi un attimo a riflettere sul senso del nostro esistere? Forse si. Forse da questa drammatica esperienza nascerà una nuova consapevolezza negli esseri umani. Speriamo”.

Condividi

Join the Conversation