Monza, ritrovati 5 cuccioli in uno scatolone

Protagonisti di questo abbandono, ancora più vigliacco considerando la giovane età, il maltempo di questi giorni e il ritrovamento su una via abbastanza trafficata, sono 5 cuccioli, messi...

588 0
588 0

Protagonisti di questo abbandono, ancora più vigliacco considerando la giovane età, il maltempo di questi giorni e il ritrovamento su una via abbastanza trafficata, sono 5 cuccioli, messi dentro uno scatolone lasciato in Via della Taccona, nel quartiere San Fruttuoso di Monza.

Il recupero è avvenuto da parte della Polizia di Stato il 14 novembre su segnalazione di una cittadina. Si ignora la loro provenienza anche se alcuni elementi fanno fortemente sospettare che questo tipo di abbandoni sia programmato e organizzato per “liberare” dal randagismo zone lontane dalla Brianza, confidando in un ritrovamento e in una più facile adozione in strutture organizzate come il canile di Monza.

I piccoli erano infreddoliti ma apparivano in buone condizioni di salute e, una volta recuperati dal servizio di zooprofilassi dell’ATS Brianza, sono stati portati al rifugio di Monza gestito dall’ENPA, in Via San Damiano 21, dove sono stati immediatamente riscaldati, nutriti e hanno iniziato le procedure di profilassi sanitaria.

I cuccioli, di futura taglia media, hanno poco più di due mesi. Sono tre femmine e due maschi e sono stati chiamati come famosi marchi di dolciumi: Morositas, Rossana e Mou le femminucce, Zigulì e Tabù i maschietti.

Non sono per ora in adozione, ma le richieste di cuccioli sono sempre numerose, come conferma il presidente dell’ENPA Giorgio Riva: «Tutti vengono in canile alla ricerca di un cucciolo, ma bisogna essere consapevoli che un cucciolo è impegnativo. Chi sceglie di adottare un cane nato da poco deve essere ben conscio che sarà come avere in casa un bambino piccolo perché va accudito ed educato».

Indagini in corso: il responsabile rischia una denuncia
La Polizia di Stato ha avviato le indagini per risalire all’autore dell’abbandono. Al vaglio degli inquirenti ci sono anche le varie telecamere situate in zona. Nel caso in cui venisse individuato, l’autore potrebbe dover rispondere dell’accusa di abbandono di animali.

Condividi

Join the Conversation