Monza all’Olimpico a caccia dei primi punti

MONZA – Archiviato il terzo turno con l’amara sconfitta contro l’Udinese, ecco affacciarsi subito il quarto. Con un imperativo categorico: smuovere finalmente la classifica dallo zero assoluto che al...

716 0
716 0

MONZA – Archiviato il terzo turno con l’amara sconfitta contro l’Udinese, ecco affacciarsi subito il quarto. Con un imperativo categorico: smuovere finalmente la classifica dallo zero assoluto che al momento vale l’ultimo posto con la Cremonese.

Il Monza di Giovanni Stroppa ricomincia da un santuario del calcio, ovvero la Roma di Josè Mourinho, tra le compagini più blasonate del panorama calcistico italiano. L’appuntamento è allo stadio Olimpico per martedì 30 agosto alle 20.45.

Di Gregorio e compagni sono chiamati a lasciarsi alle spalle le delusioni per i tre stop, l’ultimo dei quali con i friulani susseguente a quelli con Torino e Napoli ha fatto particolarmente male. I biancorossi, infatti, passati in vantaggio grazie al sigillo di Colpani non sono stati poi in grado di gestirlo subendo il pareggio dopo pochissimi minuti e capitolando nella ripresa.

Dalla dirigenza è arrivata, almeno per il momento, piena conferma a Stroppa e la tranquillità della squadra chiamata ad affrontare i giallorossi si giocherà anche sulla capacità di tenere alla larga i rumors.

Contro l’Udinese, sia pur se la sfida è terminata con una sconfitta, Gytkjaer e compagni hanno dato conferma di una discreta tenuta alla quale occorrerà però accompagnare una particolare cura nel tenere a bada l’ingenuità, insidia velenosa in grado di risucchiare punti determinanti per una tranquilla salvezza.

La Roma, finora, si è comportata in piena linea con la sua storia con due vittorie contro Salernitana e Cremonese di misura per 1-0 e un pareggio contro la Juventus per 1-1 con il talentuoso tecnico portoghese Josè Mourinho, già capace di far vincere alla squadra una Conference League al suo primo anno di panchina, maestro nell’azzeccare le soluzioni tattiche giuste per pareggiarla. Alla corte di Mou, artefice in Italia anche del famoso triplete dell’Inter con due scudetti, una Coppa Italia, una superCoppa e una Champions League e personaggio talora sopra le righe che fa parlare spesso di sé, sono arrivate in questo campionato due pedine di tutto rilievo: Paulo Dybala dalla Juventus e Andrea Belotti dal Torino.

Attaccanti di razza che potrebbero rivelarsi un valore aggiunto. Il Monza è quindi consapevole di fronteggiare un totem ma la squadra è determinata più che mai a conquistare i primi punti della massima serie. (articolo di Cristiano Comelli) 

E C’E’ QUEL PRECEDENTE…

Forse pochi lo ricorderanno ma il Monza fu in grado di fare lo sgambetto alla Roma il 28 agosto 1988 imponendosi in “Coppa Italia” per 2-1 al “Brianteo”, allora non ancora “V Power Stadium”. Furono Casiraghi e Mancuso a castigare i giallorossi. Precedente che può fare morale? Chissà.

IL PALMARES DELLA ROMA

L’associazione sportiva Roma, i cui colori sociali sono il giallo e il rosso, la squadra dei “lupacchiotti” come sono definiti i suoi tifosi, è una delle più ricche di trofei del panorama calcistico tricolore. Figurano infatti nella sua bacheca tre scudetti, il primo nel 1941-42 con Edgardo Bazzini e la stella lucente di Amedeo Amadei, capocannoniere con diciotto reti, il secondo nel 1982-83 con il mai dimenticato Nils Liedholm in panchina e con calciatori della levatura di Franco Tancredi, del compianto Agostino Di Bartolomei, di Sebastiano Nela, Bruno Conti (campione del mondo con gli azzurri ai mondiali del 1982), Paulo Roberto Falcao e del bomber Roberto Pruzzo, il terzo nel 2000-01 con Francesco Totti con i gradi di capitano e fuoriclasse del calibro di Aldair, “aeroplanino” Vincenzo Montella, Gabriel Batistuta e Daniele De Rossi. I giallorossi si sono poi aggiudicati nove Coppe Italia, due Supercoppe Italiane, una Conference League (con Mourinho), unaCoppa delle Fiere e una angloitaliana. Sono stati inoltri finalisti dell’edizione della Coppa dei Campioni nel 1983-84 quando persero all’Olimpico contro il Liverpool ai rigori per 4-2.

PROBABILI FORMAZIONI

ROMA: Rui Patricio, Mancini, Smalling, Ibanez, Karsdorp, Cristante, Matic, Spinazzola, Dybala, Pellegrini, Abraham. All.Josè Mourinho.

MONZA: Di Gregorio, Marrone, Caldirola, Carlos Augusto, Birindelli, Colpani, Sensi, Valoti, Molina, Petagna, Caprari. All.Giovanni Stroppa.

ARBITRI

Sarà il signor Marco Piccinini della sezione di Forlì

DATA, LUOGO E ORARIO

Martedì 30 agosto alle 20.45 allo stadio all'”Olimpico” di Roma.

Photocredits

Condividi

Join the Conversation