Monza Brianza, controlli a tappeto delle Forze dell’Ordine

Controlli a tappeto in Provincia di Monza e Brianza delle Forze di polizia e dall’Esercito italiano sul rispetto delle misure di contenimento del contagio da Covid-19. Nella sola...

657 0
657 0

Controlli a tappeto in Provincia di Monza e Brianza delle Forze di polizia e dall’Esercito italiano sul rispetto delle misure di contenimento del contagio da Covid-19. Nella sola giornata di giovedì 9 aprile sono stati effettuati 1.734 controlli su persone e 356 controlli su esercizi commerciali, che hanno portato a 58 sanzioni e 3 denunce.

Dall’inizio dell’emergenza, l’attività ha interessato 41.729 persone e 12.753 esercizi commerciali, con la formalizzazione di 502 sanzioni amministrative e 609 denunce. All’attività di controllo collaborano le Polizie locali della Provincia, a loro volta impegnate sul territorio in servizi di vigilanza sul rispetto delle misure di contenimento del contagio.

Con l’approssimarsi delle Festività pasquali, è stata rilevata la necessità di intensificare ulteriormente gli sforzi al fine di prevenire e contrastare comportamenti non consentiti. All’inizio di questa settimana il Prefetto ha dunque impartito direttive affinché venga realizzata un’intensificazione dei servizi di controllo a partire dalla giornata di venerdì, con la previsione anche di posti di blocco al fine di impedire il raggiungimento dei più vicini luoghi di villeggiatura.

La questione è stata affrontata anche nel corso di una videoconferenza tenutasi questa mattina tra tutti i Prefetti della Lombardia, nel corso della quale è stata sottolineata l’importanza di prestare massima attenzione a prevenire le partenze dalle principali aree urbane della Regione. Nella prospettiva di integrare ulteriormente il dispositivo, saranno inoltre dislocate sul territorio pattuglie appiedate, con cui sarà possibile realizzare un controllo più penetrante dei centri cittadini della Provincia. Nel corso della mattinata il Prefetto ha anche avuto un nuovo incontro con i Sindaci della Provincia, nel corso del quale ha condiviso l’opportunità di utilizzare i droni per lo svolgimento di specifici servizi di controllo, secondo le modalità già diramate in precedenza.

«Si tratta indubbiamente di uno strumento utile, che molti Comuni della Provincia hanno scelto di mettere in campo per lo svolgimento dei controlli. Si concentreranno sui principali luoghi tradizionalmente teatro di assembramenti, e saranno affiancati da una pattuglia di supporto che interverrà tempestivamente in caso di violazioni». Il Prefetto Palmisani ha voluto concludere invitando i Sindaci a farsi portavoce di un appello ai cittadini: «Chiediamo a tutti di non muoversi e di trascorrere le festività all’interno delle proprie case. La Pasqua è tra le feste più importanti nella tradizione delle nostre comunità. Purtroppo quest’anno non possiamo trascorrerla come vorremmo, ma gli enormi sacrifici che siamo stati chiamati ad affrontare finora non possono essere vanificati».

Condividi

Join the Conversation