Come guadagnare con il Social Marketing

Quando si parla di Social Marketing si intende una determinata modalità di marketing messa in atto dalle imprese attraverso i social network. Quest’ultimi sono mezzi molto potenti per...

609 0
609 0

Quando si parla di Social Marketing si intende una determinata modalità di marketing messa in atto dalle imprese attraverso i social network. Quest’ultimi sono mezzi molto potenti per imprese, professionisti e organizzazioni, grazie ai quali è possibile mettersi in contatto con clienti o utenti abituali oppure potenziali.

La messa in atto di determinate strategie non è però scontata e per farlo è necessario conoscere almeno l’ABC del funzionamento del social media marketing, capendo esattamente di cosa si tratta, come funziona, di quanto tempo necessita e soprattutto il budget di spesa. Infatti, in base all’organizzazione o all’impresa che intenda fare Social Marketing, l’ammonto di spesa e differente e, piccole imprese o liberi professionisti, spesso non sono in grado di spendere cifre esorbitanti. Per questo esistono alcuni trucchi per spendere un cifra in pieno budget e ottenere i risultati voluti.

Budget: come stabilirlo e cosa deve contenere

Premesso che piccole imprese e liberi professionisti hanno solitamente un budget di spesa piuttosto limitato, è buona norma creare una lista di spesa per individuare i settori dove investire maggiormente, per un ritorno migliore. Una buona strategia richiede la capacità di elencare dettagliatamente tutti gli step e le categorie per un ottimizzazione delle spese complessive.

Non esiste una modalità predefinita o migliore per stilare un budget; tuttavia, esistono delle linee generali e benchmark che gli esperti spesso consigliano:

  • Quando si tratta di B2B, il consiglio è quello di investire dal 2 al 5% dei propri profitti in azioni mirate di marketing.
  • Se invece parliamo di B2C, è buona norma investire dal 5 al 10% dei profitti nel marketing.

I profitti dei Social Network sono prodotti innanzitutto dai contenuti, per questo motivo è importantissimo capire come creare contenuti efficaci, soprattutto per le aziende (di qualsiasi dimensione), ma anche per i liberi professionisti. Molti decidono di impiegare ben la metà del proprio budget proprio per la creazione dei contenuti, e per farlo si affidano a professionisti del settore che sono in grado di stilare obbiettivi e target del social in questione. I settori in cui è importante investire riguardando principalmente: foto, immagini e video professionali, un design personalizzato, copywriting per testi che vendano o traduzioni qualora necessarie.

È importante ricordare che non esiste un professionista singolo che possa coprire tutti questi settori, anche se si vuole spendere poco è necessario investire saggiamente i propri profitti in figure specializzate singole o in un’agenzia.

Campagne social: costi ed entrate

Un altro aspetto importantissimo riguarda il prezzo delle campagne a pagamento disponibili sui diversi Social Network. Ogni social, infatti, presenta prezzi diversi e modalità pubblicitarie differenti e può essere utile abbinare una pubblicità organica a una a pagamento. Proprio per questo motivo è essenziale capire la mission e la vision del proprio brand per scegliere la strategia più adatta al proprio tipo di brand. Ogni canale social ha infatti caratteristiche e un pubblico differente, si preda come esempio Facebook e TikTok. Non si può pensare di fare lo stesso tipo di pubblicità su entrambi i social, o di rivolgersi allo stesso pubblico.

I prezzi vanno da 0,10 centesimi a €20 al giorno come base di partenza, in base al social di riferimento.

Sono molte le aziende che invece decidono di investire in una pubblicità più organica, attraverso azioni mirate. Un esempio è quello fornito dai siti di gioco online, dove spesso la pubblicità non è a pagamento, ma è invece targettizzata verso un pubblico più ristretto, ma sicuramente più interessato al prodotto. Siti come Casinos.it, uno tra i più conosciuti in questo settore, è riuscito a diventare famoso tra gli esperti, per una pubblicità organica. La piattaforma è infatti cresciuta nel tempo e nell’ultimo periodo ha introdotto modalità di gioco online sempre nuove come i live casinò online ADM che offrono esperienze di gioco interattive con live dealer italiani e tantissimi utili consigli sulle modalità di gioco e i migliori siti dove puntare i propri soldi.

Influencer Marketing: una nuova tipologia di marketing online

L’ultima frontiera del marketing è sicuramente la migliore, ovvero le collaborazioni con gli influencer per espandere la propria copertura e aumentare la vendita di prodotti o servizi. In questo caso sono due le spese da tenere in considerazione: la spesa per la promozione del contenuto e la spesa da investire direttamente nell’influencer. Il costo varia in base alla copertura offerta dall’influencer di riferimento, dal numero di follower, dall’engagement offerto dal suo profilo.

Gli influencer in erba si accontenteranno, inizialmente, di avere il prodotto o il servizio da pubblicizzare gratuitamente, ma anche questo varia da influencer a influencer e, ovviamente, il profitto è sempre equiparato all’investimento.

Condividi

Join the Conversation