Abusivismo, in azione la Polizia Locale di Monza

Prosegue l’attività di controllo e presidio da parte degli agenti della Polizia locale di Monza, con servizi mirati soprattutto durante il weekend. Nella notte di venerdì sono stati 17...

471 0
471 0

Prosegue l’attività di controllo e presidio da parte degli agenti della Polizia locale di Monza, con servizi mirati soprattutto durante il weekend. Nella notte di venerdì sono stati 17 i veicoli controllati, 29 le persone identificate e 12 quelle sottoposte ad alcol test con esito negativo.

Sei le violazioni accertate per abuso di alcol, tutte in piazza Indipendenza e largo Mazzini, mentre sul fronte della lotta alla prostituzione sono state accertate violazioni sia alla normativa in materia di immigrazione sia al regolamento di Polizia Urbana. Sono state applicate, pertanto, le relative sanzioni sia alle prostitute che ai clienti.

In via Italia sono stati sequestrati a una donna di origine africana due carrelli che contenevano birre, acqua, altre bevande alcoliche, shampoo e tinte per capelli; tra i prodotti abusivi messi in vendita anche creme per il corpo, medicinali e antibiotici in pomata.

Sul posto sono intervenuti a supporto anche gli agenti della Polizia di Stato, considerando che un gruppo numeroso di giovani extracomunitari si rifiutavano di esibire i documenti.

Nella serata di sabato sono state identificate 43 persone e controllati 29 automobilisti, di cui 8 sono stati sottoposti a pre-test alcolemico con esito negativo. I controlli si sono concentrati in corso Milano, in viale Lombardia/ Montelungo e in via Lecco con i servizi anti-degrado per la presenza di prostitute.

Gli agenti della Polizia Locale di Monza hanno presidiato anche le zone adiacenti al Nei, piazza Indipendenza, via Sempione e poi via de Amicis, dove, dopo un iniziale fuggi fuggi, sono stati identificati circa 20 ragazzi.

“La presenza degli agenti è garanzia di controllo e di presidio del territorio – ribadisce l’assessore Arena – Proseguiremo in questa direzione, soprattutto nelle zone più sensibili a fenomeni di degrado urbano: come sempre ringrazio i cittadini per la preziosa collaborazione nel segnalare situazioni potenziali di illegalità e microcriminalità”.

Condividi

Join the Conversation