Assolombarda presenta #ItaliaMeccatronica

Assolombarda presenta #ItaliaMeccatronica, un progetto che mira a rilanciare un comparto chiave per l’economia nazionale: la Meccatronica, evoluzione di quella che ancora oggi è conosciuta come...


#ItaliaMeccatronica
365 0
365 0

Assolombarda presenta #ItaliaMeccatronica, un progetto che mira a rilanciare un comparto chiave per l’economia nazionale: la Meccatronica, evoluzione di quella che ancora oggi è conosciuta come Metalmeccanica e che riguarda il luogo dove meccanica, elettronica e informatica convergono.

“Dobbiamo evolvere dalla Metalmeccanica alla Meccatronica, la meccanica del futuro”, questo il messaggio chiave lanciato da Diego Andreis, Presidente del Gruppo Meccatronici di Assolombarda. Durante la presentazione Andreis ha illustrato il peso economico ed il valore strategico che il comparto metalmeccanico riveste per l’economia italiana e lombarda. Come emerge dai dati Federmeccanica il settore, che nel 2016 ha registrato una crescita della produzione del +2,4%, occupa in Italia circa 1.600.000 addetti risultando secondo in Europa dopo la sola Germania.

L’industria metalmeccanica italiana produce ricchezza per circa 100 miliardi di euro e genera circa l’82% della produzione italiana definita ad alta e medio/alta tecnologia. Allo stesso tempo, circa l’80% della produzione metalmeccanica è definita ad alta e medio/alta tecnologia. L’intero settore esporta beni per 200 miliardi di euro.

Un apporto decisivo a questi risultati si deve alla Lombardia – che è la regione italiana col numero più elevato di aziende del comparto (44 mila unità locali), seguita da Veneto (20 mila unità locali) ed Emilia Romagna (19 mila unità locali) – ed in particolare al territorio di Milano, Lodi, Monza e Brianza, dove opera il 37% delle unità locali metalmeccaniche lombarde e il 10% di quelle italiane. Le 16.000 unità locali del comparto metalmeccanico dell’area di Milano, Lodi, Monza e Brianza impiegano 151.000 addetti, pari a circa il 9% del totale dei lavoratori dell’area, e nel 2016 hanno esportato beni per 24 miliardi di euro. E proprio dalla Lombardia, e più precisamente dal Gruppo Meccatronici di Assolombarda è partito il progetto #ItaliaMeccatronica, coinvolgendo oltre 1.600 imprese e oltre 85.600 dipendenti.

Il nostro comparto – ha spiegato Diego Andreis – riveste in Italia un ruolo fondamentale non solo dal punto di vista quantitativo ma anche, e soprattutto, per la funzione strategica che assolve per la crescita del Paese e il mantenimento dei livelli di competitività dell’intero comparto industriale. Purtroppo però l’immagine del settore è ancorata a vecchi stereotipi e alle connotazioni negative con cui è percepito il comparto metalmeccanico. Questa immagine non rispecchia il valore, l’importanza del settore e l’evoluzione compiuta dalle imprese. Abbiamo quindi avviato un piano per valorizzare la Meccatronica, vogliamo far emergere le competenze distintive delle imprese che vi operano e le molte opportunità che offriamo ai giovani. #ItaliaMeccatronica è proprio questo, un riposizionamento del comparto attraverso l’uomo, l’impresa, l’ingegno e l’universo, i 4 motori, pilastri fondanti della Meccatronica”.

 

Commenti