Come aprire un agriturismo in Lombardia

Sono oltre 1500 gli agriturismi in Lombardia, un numero sempre crescente di strutture al quale corrisponde anche un incremento di circa il 7% della domanda...


agriturismo Lombardia
176 0
176 0

Sono oltre 1500 gli agriturismi in Lombardia, un numero sempre crescente di strutture al quale corrisponde anche un incremento di circa il 7% della domanda turistica. La nostra regione è quarta in Italia alle spalle della Toscana, Umbria e Veneto, sale invece al terzo posto per numero di strutture alle spalle dell’asso pigliatutto Toscana e del Trentino Alto Adige. 

Cresce l’interesse per le vacanze che fanno della natura, contesto ambientale e semplicità delle soluzioni ricettive i loro punti di forza. Dall’indagine emerge che l’offerta delle attività si amplia sempre di più: passeggiate a cavallo, fattorie didattiche, escursioni naturalistiche, momenti romantici e degustazioni enogastronomiche per valorizzare i prodotti locali. La Lombardia, che attraverso gli agriturismi offre lavoro a circa 5000 persone, in generale si conferma nella media nazionale anche per la durata minima dei pernottamenti: circa 4,6 giorni.Quanto ai prezzi la cifra media per notte a persona resta attorno ai 43 euro.

Come aprire un agriturismo in Lombardia: l’apertura e la gestione di un agriturismo sono regolate dalla legge regionale n. 31 del 5 dicembre 2008 (Titolo X). A questa si associa il regolamento regionale di attuazione 4/2008, che dà agli operatori gli strumenti pratici per aprire l’attività agrituristica. Per avviare l’attività è necessario innanzitutto essere in possesso di un Certificato di abilitazione, rilasciato dalla Provincia di riferimento solo e soltanto a coloro che hanno frequentato con esito positivo un corso di formazione e preparazione all’esercizio dell’attività agrituristica (art. 153 legge regionale 31/2008). I corsi sono organizzati da province, organizzazioni professionali, consorzi agrituristici, camere del commercio e altri enti riconosciuti dalla Regione Lombardia. Tutte le info a questo link: aprire-agriturismo-in-Lombardia

Finanziamenti regionali: Nel marzo del 2016 è stato pubblicato il primo bando dell’operazione 6.4.01 (Sostegno alla realizzazione e allo sviluppo di attività agrituristiche) e ha registrato il finanziamento di 54 domande per un importo di oltre 6 milioni di euro. Nel 2017 si prevede l’uscita del nuovo bando. Info: www.regione.lombardia.it

Normativa Regionale: in Lombardia sono due le forme di agriturismi: 1) in forma familiare: ospitalità per un max di 10 persone all’interno dell’alloggio dell’imprenditore agricolo o dei fabbricati aziendali; ospitalità in spazi aperti e attrezzati per il camping per un max di 10 ospiti al giorno in roulotte, tende, camper; preparazione e somministrazione di pasti e bevande in fabbricati aziendali (compresa l’abitazione dell’imprenditore) per un max di 40 pasti al giorno; 2) in forma aziendale: alloggio in camere/unità abitative indipendenti e alloggio in spazi aperti attrezzati per un max di 60 ospiti al giorno; preparazione e somministrazione di pasti e bevande per un max di 160 pasti al giorno.

La Regione Lombardia include nelle attività agrituristiche anche le attività di ittoturismo; le attività agri-turistico-venatorie, purché la selvaggina sia utilizzata ai fini dell’allenamento e dell’addestramento dei cani da caccia e del prelievo venatorio previsto dalle normative vigenti e, per concludere, le attività mirate alla cura e alla salute del corpo, utilizzando prodotti fitoterapeutici di propria produzione (per lo svolgimento di questa attività gli operatori devono essere in possesso di idonei attestati di qualifica). Il logo adottato per identificare il livello qualificativo degli agriturismi è il quadrifoglio. Il marchio di riconoscimento dell’azienda e i corrispettivi quadrifogli devono essere apposti all’ingresso della struttura.

Per quanto riguarda l’accesso a persone diversamente abili: negli agriturismi in forma familiare devono essere accessibili alle persone diversamente abili almeno una camera o un appartamento o una unità di soggiorno e un bagno. Negli agriturismi in forma aziendale, I locali destinati alla somministrazione dei pasti devono essere accessibili alle persone diversamente abili e devono essere dotate di almeno un servizio igienico accessibile.

Commenti