Il 40% degli studenti usa lo smartphone al volante

Il 40% di chi guida un'auto, il 50% di chi va in bicicletta e il 10% di chi si muove in scooter usa lo smartphone...


smartphone volante
686 0
686 0

Il 40% di chi guida un’auto, il 50% di chi va in bicicletta e il 10% di chi si muove in scooter usa lo smartphone mentre guida. Sono dati molto preoccupanti quelli emersi da un’indagine commissionata dalla Regione Lombardia su un campione di 2.653 studenti delle classi 4° e 5° degli Istituti Secondari Superiori nello scorso mese di ottobre. I numeri sono stati illustrati dall’assessore regionale Simona Bordonali durante la Giornata della “Sicurezza e Fraternità stradale”.

I NUMERI DEGLI INCIDENTI IN LOMBARDIA – Nel 2016 in Lombardia si sono verificati 32.785 incidenti che hanno portato a 45.435 feriti e 434 morti. Una vera e propria piaga sociale.

15 MILIONI PER LA SICUREZZA STRADALE – In quest’ottica, la Regione Lombardia non e’ certo rimasta a guardare e, solo negli ultimi 3 anni, ha stanziato 15 milioni di euro per la sicurezza stradale (miglioramento delle infrastrutture, strumentazioni adeguate agli enti locali e promozione di campagne informative).

Ecco altri dati che emergono dall’indagine condotta fra i 2653 ragazzi che frequentano istituti tecnici, professionali e licei:

TUTTI POSSIEDONO UNO SMARTPHONE – Il 65 per cento circa degli intervistati ha dichiarato di passare al cellulare dalle 2 alle 8 ore al giorno (il 34 per cento circa dalle 2 alla 4 ore, il 31 per cento circa dalla 4 alle 8 ore).

SMARTPHONE IN MANO AL 40% DI CHI GUIDA – Dichiara di usare lo Smartphone mentre guida il 40 per cento di conducenti di auto, quasi il 50 per cento di chi va in bicicletta (anche se di questi però più del 30 per cento afferma di farlo raramente) e oltre il 10 per cento di chi guida il motorino.

L’USO DEL CELLULARE AL VOLANTE – Tra coloro che dichiarano di usare lo Smartphone il 43 per cento afferma di rispondere alla telefonate, il 17 per cento di fare telefonate, il 13 per cento di leggere messaggi, il 7 per cento di scrive e inviare messaggi, il 20 per cento di usarlo indistintamente per tutte le sue funzioni.

SMARTPHONE IN MANO ANCHE MENTRE SI ATTRAVERSA – Allarmante anche il risultato di chi ammette di usarlo mentre attraversa una strada: si tratta di oltre il 60 per cento dei ragazzi intervistati (anche se oltre il 40 per cento ammette di farlo raramente). Il 58 per cento circa dei giovani intervistati ritiene però che sia pericoloso parlare al cellulare anche quando si attraversa a piedi una strada e, di questi, circa il 66 per cento ritiene che l’azione sia ugualmente pericolosa di quando la si compie alla guida di un auto.

I SELFIE E I SOCIAL – Testata anche l’opinione dei ragazzi rispetto a due azioni assurde ed estremamente pericolose di cui purtroppo si sente parlare da qualche tempo: ovvero farsi i selfie e postare sui social network mentre si guida un veicolo (non solo un auto) o mentre si va a piedi. Almeno nel caso della conduzione di auto e motorini, la percezione del pericolo appare loro chiara: oltre il 72 per cento risponde infatti che farlo e’ molto pericolo ed oltre il 21 per cento che e’ da incoscienti, solo il 7 per cento dice che e’ di moda. La percezione del pericolo si attenua però, quando gli si chiede se e’ pericoloso farlo anche mentre si guida una bici (la percentuale di chi lo ritiene un comportamento alla moda sale infatti al 15 per cento) o mentre si va a piedi (60 per cento circa risponde che e’ di moda).

Commenti