Frank la tartaruga d’acqua ferita e curata dall’ENPA

Quando si dice nascere sotto una cattiva stella: questa tartaruga d'acqua non solo è stata abbandonata da chi l'aveva acquistata con troppa superficialità, ma è...


frank tartaruga
648 0
648 0

Quando si dice nascere sotto una cattiva stella: questa tartaruga d’acqua non solo è stata abbandonata da chi l’aveva acquistata con troppa superficialità, ma è stata anche vittima di un bruttissimo incidente; un fatale incontro, molto probabilmente con una falciatrice o tosaerba, che le ha procurato una grave ferita al carapace.

Il suo angelo si chiama Anna, una signora che, durante una passeggiata il 26 ottobre a Lentate sul Seveso (MB) nota qualcosa di inusuale in un’aiuola fresca di taglio. Guardando più da vicino, scopre che si tratta di una tartaruga con un grosso buco nel carapace. Anna la porta immediatamente da un veterinario per le cure d’emergenza e, dopo varie chiamate, il 28 ottobre il povero animale arriva all’ENPA di Monza. Qui viene presa in carico dalla volontaria Giulia, responsabile del settore tartarughe.

Una successiva visita di un veterinario specializzato in animali esotici conferma che la ferita risale a circa una settimana prima e quindi dovrà rimarginarsi da sola. La notizia più preoccupante, però, è che la lesione ha compromesso la colonna vertebrale, impedendo il corretto movimento delle zampe posteriori. Ora Frank – questo il nome che è stato dato a questo esemplare maschio di circa 15 anni – è ricoverato a casa di Giulia che così può monitorarlo costantemente viste le sue condizioni attuali, che saranno da rivalutare tra un mese.

Commenti