Besanino, Corbetta (Lega): “Stop campagna elettorale sui pendolari”

"Gli incontri informali sulla linea ferroviaria Monza-Molteno-Lecco in cui partecipano solo i sindaci del Partito Democratico servono poco o a nulla, se non a fare campagna...


558 0
558 0

“Gli incontri informali sulla linea ferroviaria Monza-Molteno-Lecco in cui partecipano solo i sindaci del Partito Democratico servono poco o a nulla, se non a fare campagna elettorale”.  E’ questa la critica che il consigliere regionale Alessandro Corbetta (Lega) muove ai Sindaci di Besana, Triuggio e Villasanta.

“Se invece parliamo di creare un tavolo tra tutti i sindaci del Besanino, i rappresentati dei pendolari e le figure istituzionali brianzole per definire le priorità su cui chiedere interventi a Trenord e RFI, la Lega c’è a partire proprio dai sindaci leghisti di Renate, Albiate e Biassono fino ad arrivare alla Giunta regionale.”

Il consigliere Corbetta con il governatore Fontana
Il consigliere Corbetta con il governatore Fontana

“Il presidente Fontana – continua Corbetta – ha infatti già chiesto forti interventi strutturali a RFI che è l’ente gestore della rete ferroviaria e sono sicuro che il neo assessore regionale ai Trasporti Claudia Terzi farà il possibile per venire incontro alle esigenze del nostro territorio. E’ necessario quindi raccogliere le istanze dei pendolari e fare massa critica per portare a casa i risultati sul Besanino partendo, oltre che dal sacrosanto abbattimento delle barriere architettoniche, anche dal potenziamento della sicurezza per gli utenti e il personale ferroviario e  da un piano per ridurre i tempi di percorrenza, potenziare le carrozze e ammodernare le stazioni.”

Commenti